Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Alla scoperta della Firenze degli anni '30

Firenze
Google+

Ludovica Sebregondi presente Santa Croce e il Ventenni martedì 23 ottobre 2012: appuntamento alle ore 17.00 al Famedio di Santa Croce (Ingresso da Largo Bargellini).

Santa Croce, elevata al rango di basilica nel dicembre del 1933, assume un ruolo importante nella Firenze del Ventennio: si decide infatti di trasformare i sotterranei in «Sacrario dei martiri fascisti», per introdurre i morti del regime nel Pantheon degli Italiani, edificio simbolo dell’identità della Nazione.

Le trentasette salme vi sono traslate il 27 ottobre del ’34. Su progetto dello stesso Alfredo Lensi, viene poi realizzato il Famedio, per celebrare i fiorentini caduti nel primo conflitto mondiale. Nel febbraio del ’38 si decide di ampliare il Sacrario per includervi le memorie dei soldati fiorentini caduti «per l’Impero e per la Spagna». Hitler, nella sua visita del 9 maggio, rende omaggio insieme a Mussolini al Sacrario che – alla fine della Seconda guerra mondiale – viene profondamente trasformato, mentre il Famedio conserva la struttura e gli arredi del decennio. La conferenza si terrà proprio all’interno del suggestivo ambiente.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Veniteci a trovare
il 23 ottobre 2012

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: