Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Percorso multimediale, il Forte di Bard e la sua storia

Bard AO, Italia
Google+

Il Forte di Bard e la sua storia: un percorso tematico multimediale nelle Prigioni, dal 7 ottobre 2012. 

La storia del Forte di Bard si svela in un nuovo spazio museale permanente. A partire da domenica 7 ottobre 2012, apriranno al pubblico le Prigioni dell’imponente fortezza situata alle porte della Valle d’Aosta divenuta il principale polo culturale della regione alpina. 

Collocate all’interno dell’Opera Carlo Alberto, le anguste celle dove venivano rinchiusi i prigionieri ospitano oggi un itinerario storico che guida il visitatore alla scoperta della storia del sito militare, per secoli strategico luogo di transito. Attraverso filmati, documenti e ricostruzioni 3d di grande impatto i visitatori possono conoscere l’evoluzione architettonica della fortezza e conoscere i personaggi che ne hanno segnato i principali avvenimenti storici dall’anno Mille alla sua ricostruzione nel 1830, sino ad arrivare ai giorni nostri.

«L’opera di completamento e valorizzazione degli spazi del Forte di Bard prosegue con questo nuovo suggestivo allestimento - spiega il Presidente del Forte, Augusto Rollandin - Un viaggio a ritroso nel tempo per conoscere più da vicino la storia del Forte, nel segno di quella multimedialità che caratterizza il linguaggio del Museo delle Alpi e il percorso Le Alpi dei Ragazzi, e che in questi anni ha conquistato l’interesse e il gradimento di migliaia di visitatori. Il percorso delle Prigioni contribuisce ad arricchisce l’offerta culturale complessiva del Forte consentendo di potenziare le iniziative didattiche rivolte ai gruppi e alle scuole».

Il percorso di visita

Le Prigioni costituiscono uno dei luoghi di maggior fascino del Forte. Ospitano 24 celle, tutte di dimensioni molto ridotte, circa 1,3 x 2 metri, disposte lungo quattro sezioni precedute da una galleria d’ingresso che è stata dedicata alla rappresentazione iconografica del Forte: antiche stampe, dipinti, riproduzioni d’autore.

A partire dall’area centrale, ed estendendosi alle successione sezioni, la stratificazione dei personaggi e degli eventi restituisce la complessità della storia del sito. L’atrio ospita un filmato relativo alla complessa opera di restauro e ricostruzione del Forte avvenuta tra il 1996 e il 2006. Da qui il visitatore accede alle prime quattro sale della prima sezione, relative alla trasformazione del Forte attraverso altrettante postazioni caratterizzate da modelli tridimensionali rappresentative delle varie epoche: romana, medioevale, ‘500 e ‘600 e ‘700. 

Nelle sale successive un filmato dà voce ai personaggi che hanno contrassegnato l’episodio storico più significativo della storia del Forte: l’assedio da parte delle truppe napoleoniche. 

Nella seconda sezione, Napoleone Bonaparte, il generale francese Berthier e il capitano austriaco Bernk

Veniteci a trovare
dal 7 ottobre al 31 dicembre 2012

Info

info@fortedibard.it

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: