Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Alla scoperta della Firenze degli anni Trenta

Firenze
Google+

In occasione della mostra 'Anni Trenta. Arti in Italia oltre il fascismo' vi attende a Firenze un nuovo appuntamento, martedì 6 novembre 2012, con una vista che vi condurrà alla scoperta della Firenze degli Anni '30 per far rivivere spazi e luoghi – poco visitati e spesso inaccessibili –eccezionalmente aperti al pubblico per l’occasione.

In questa data Mirella Branca vi presenta gli affreschi di Gemignani e Calastrini e la decorazione dell'edificio della GIL, Archivio di Stato, V.le Giovane Italia 6.

L'intervento parte dall'inquadramento storico dell'operazione di salvataggio degli affreschi di Dino Calastrini e Sineo Gemignani raffiguranti Giovani fascisti di diverse categorie rendono omaggio alla memoria dei caduti per la causa della rivoluzione fascista, sottratti alla distruzione.

Si ricostruiscono quindi in base alle fonti documentarie e alle foto d'epoca conservate presso l'Archivio di Stato e l'Archivio Storico Comunale, le caratteristiche dell'edificio nelle sue valenze urbane, architettoniche e decorative, inquadrate nel contesto della politica del regime e con riferimento alla Scuola d'arte di Porta Romana, episodio centrale per tutto quello che riguarda la pittura murale e le arti applicate a Firenze negli anni Trenta, ai cui allievi furono affidati gli interventi decorativi.

Mirella Branca, storica dell'arte, ha svolto per anni a Firenze prima presso la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici e successivamente presso il Polo Museale Fiorentino, compiti di tutela e di valorizzazione del patrimonio della città di Firenze, curando mostre e convegni e dirigendo complessi museali di rilievo, come la Villa medicea della Petraia. Ha alle spalle un'ampia attività saggistica a carattere scientifico particolarmente in ambito novecentesco, maturata nell'opera di salvaguardia svolta sul patrimonio storico artistico novecentesco della città, soprattutto nel settore della decorazione murale.

Ha curato tra l'altro i decreti di notifica della Stazione di Santa Maria Novella, della Manifattura Tabacchi, delle opere d'arte del Teatro Comunale, della casa e dello studio dell'architetto Leonardo Savioli.

Veniteci a trovare
il 6 novembre 2012

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: