Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

GREEN LIKE JULY+★VolumetricaVision★DjSet:::3/04/2014:::i giovedi nufabric@ubik

UBIK Urbino Via Veterani, 32, Urbino PU, Italia
Google+

Giovedi 3 Aprile
UBIK Presenta:

GREEN LIKE JULY
+
★ D.j. VOLUMETRICAvision ('77 original motown soul groove and boogaloo!)★DjSet
Affiatata selezione dei migliori brani di musica Soul-Bluebeat-Black-StreeTfunky-Surf-Doowop-Balkan-Boogaloo discofunk e cantautoriale nelle ore più ebbre della nottata!
☮ ✈ ♋ 웃 유 ☠ ☯ ♥ ✌ ✖ ☢ ☣ ☤ ⚜ ☸ ✌ ✖ ☢ ☣ ☤ ⚜ ☸☮ ✈ ♋ 웃 유 ☠

GREEN LIKE JULY
Nove brani freschi, leggeri, figli di un pop dai contorni british che spazia agevolmente tra echi anni ’60 e suggestioni indie puramente Nineties: questo il cuore di un’opera, la terza sulla lunga distanza in casa Green Like July, che emoziona e segna una svolta nel percorso della band. Nuova formazione, nuova casa discografica (La Tempesta di Enrico Molteni) e un piccolo passo a prendere le distanze dagli idilli bucolici del pur pregevole Four Legged Fortune (Ghost Records, 2011), per quanto lo scarto maggiore col recente passato sembri essere soprattutto figlio del contributo agli arrangiamenti di Enrico Gabrielli (Calibro 35, Afterhours).
Registrato da A.J. Mogis negli ARC Studios di Omaha (Nebraska), nel cuore degli States, Build A Fire risente, sin dall’overture Moving To The City, delle atmosfere Brit – o, in questo caso, scozzesi – dei Belle & Sebastian di Fold Your Hands Child, You Walk Like a Peasant, con un uso della voce molto vicino ai Gorky’s Zygotic Mynci di Euros Childs. Nulla di nuovo sotto il sole dunque, per quanto la compagine guidata da Andrea Poggio riesca nell’intento di confezionare un album delicato, piacevole, capace di muoversi con disinvoltura tra presente e passato; un esempio su tutti è la contagiosa Borrowed Time, piccola perla in bilico tra primi Beatles, Beach Boys e riff loureediani.
Un disco, questo Build A Fire, che affronta il tema del cambiamento attraverso nove episodi di pop orecchiabile eppure mai banale, dotati di un’intelligenza e una classe che non meritano di passare inosservate.

Veniteci a trovare
il 3 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: