Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

23a edizione del Campionato Mondiale della Pizza

Parma PR, Italia
Google+

Dal 7 al 9 aprile al Palacassa di Parma si svolgerà la 23esima edizione del Campionato Mondiale della Pizza, manifestazione che coinvolge più di 600 tra pizzaioli e chef provenienti da più di 30 nazioni.

L’evento quest’anno sarà patrocinato da Valeria Marini, madrina 2014 dell’evento che ha dichiarato: "Per me è un vero piacere partecipare come Madrina a questo evento che accoglie centinaia di pizzaioli provenienti da tutto il mondo per celebrare la regina della tavola italiana: la Pizza! E' il piatto italiano più amato al mondo, io adoro la pizza Margherita ma sono curiosa di scoprire quali pizze straordinarie i concorrenti presenteranno a Parma."

Confemata la presenza di Heinz Beck, lo chef 3 stelle Michelin – a cui è dedicata l’omonima gara “ I primi Piatti in Pizzeria”.

Il Campionato Mondiale della Pizza è organizzato dalla rivista mensile Pizza e Pasta Italiana, il magazine di riferimento nel settore pizza e ristorazione con pizza. La rivista è il punto di riferimento in Italia ed all’estero per gli operatori del settore, siano essi ristoratori piuttosto che aziende, investitori, retailer, grossisti e distributori a livello italiano ed internazionale: articoli tecnici, d’attualità, cronache, approfondimenti offerti ogni mese dalla redazione fungono da stella polare per capire come si muove il mercato pizza in Italia e nei principali mercati mondiali.

Inoltre il tema del Campionato di quest’anno sarà legato a doppio filo con Expo 2015 “Nutrire il Pianeta – Energie per la vita”, la pizza infatti per economicità, diffusione e semplicità di realizzazione è tra i piatti più consumati e conosciuti al mondo, e queste sue caratteristiche la rendono protagonista indiscusso del panorama alimentare globale. Va da sé che i risvolti economici e il volume d’affari di questo piatto sono dunque una chiave di lettura fondamentale per l’appuntamento del 2015.

Se per nutrire il pianeta pensassimo anche alla Pizza
Il comparto Pizza vale 72 miliardi di euro con 300.000 iprese.
23° Campionato Mondiale della Pizza dal 7 al 9 aprile a Parma
Se il tema che si propone di svolgere l’Expo di Milano 2015 è “Nutrire il Pianeta – Energie per la vita.”, il mondo della pizza si trova per sua natura su questa linea. La pizza, infatti, realizzata con pochi e semplici prodotti – farina, acqua, lievito con l’aggiunta di mozzarella, pomodoro (ma non sempre) e altri ingredienti a piacere – semplice ed economica, soddisfa le esigenze alimentari come pasto completo apprezzato e consumato in tutto il mondo. Contribuire alla diffusione della cultura della pizza di qualità nel mondo diventa quindi anche una proposta alimentare alla portata di tutti aiutando con semplicità a ridurre il costo del cibo.

In perfetta adesione al tema della prossima Expo, oltre 600 pizzaioli di tutto il mondo si troveranno a Parma dal 7 al 9 aprile prossimo per il 23° Campionato Mondiale della Pizza; come ogni anno, un punto di incontro di idee e contributi, un’occasione preziosa per uno scambio di esperienze e conoscenze, oltre che l’appuntamento per aspirare a un primato che è garanzia di successo professionale.
Il Campionato Mondiale della Pizza è, dal 1991 il più importante evento internazionale dedicato alla pizza, ai pizzaioli ed alle industrie di settore.

"Nel comparto della ristorazione con 290mila imprese, che impiegano oltre un milione di addetti generando un fatturato complessivo di 72 miliardi di euro, la pizza copre un ruolo di rilievo. L'italiano che abitualmente consuma pranzi fuori casa spende mediamente sette euro e nel 23% dei casi, quasi in italiano su quattro, sceglie una pizza Negli ultimi anni il numero delle pizzerie classiche (escluse quelle al taglio, d'asporto e a domicilio) sono sono passate da 22.230 a 25.300 unità, +14%. Vero e proprio boom per le pizzerie da asporto passate dalle 18.821 del 2001 alle 26.700 unità del 2010 (+42%). Per quanto riguarda le pizzerie classiche, il picco di crescita si è avuto nel 2004, +3,86%. Complessivamente l'incidenza della pizzeria sulla ristorazione è salita al 40% nel 2010 contro il 32,4% del 2001. Secondo l' Istituto Europeo della Pizza Italiana, un italiano consuma 7,6 chilogrammi di pizza all'anno, secondo nella classifica mondiale battuto dagli americani con 13 chili. San Paolo (Brasile) è la città del mondo che ha più pizzerie, oltre 6.000".

 

Veniteci a trovare
dal 7 al 9 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: