Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Il vino in Toscana

Toscana, Italia
Google+

Il vino in Toscana, un'eccellenza tipica di questa regione, che fa parlare di sé, tra appuntamenti con degustazioni e sagre dove il vino non manca mai!

È uno dei prodotti tipici di questa regione, il vino in Toscana segue percorsi capillari, che si diramano per tutta la regione portando il visitatore ad apprezzare il patrimonio naturale, oltre a quello artistico ed enogastronomico. 

Come non citare allora, a proposito di natura, l'eccellenza del vitigno Sangiovese, il cuore della Toscana. Un aroma frut­tato, dal tannino maturo. 

Il cuore toscano è il Chianti, base dell'enologia mondiale. Il Chianti nasce in una area geologicamente omogenea.
Le Colline del Chianti (note anche come Monti del Chianti) sono una breve catena montuosa  a cavallo fra le province di Firenze, Siena e Arezzo che segnano il confine orientale della regione del Chianti con il Valdarno e la val di Chiana. La vetta più alta è quella di Monte San Michele (893 metri s.l.m.) nel comune di Greve in Chianti in provincia di Firenze.

Il restante territorio è prevalentemente collinare e i comuni presenti in questa area costituiscono parte della zona di produzione del Chianti, vino rosso DOCG. La Toscana è famosa per i suoi eccelsi vini rossi, come il Chianti appunto, il Chianti Classico, il Brunello di Montalcino, il Nobile di Montepulciano.

Parlare di vino richiama inevitabilmente i vigneti delle colline tosca­ne. La viticoltura toscana si estende su 64.462 ettari, la produzione annua è di 2.220.000 ettolitri, con una incidenza delle doc e delle docg del 45 per cento. Un patrimonio di 39 denominazioni di cui 5 controllate e garantite, 5 Igt e un gran numero di Super Tuscan.

Nella regione si coltivano questi vitigni: canaiolo, chardonnay, grechetto, mal­vasia del Chianti, moscato bianco, pinot bianco sauvignon, trebbiano toscano, vermentino, vernaccia di San Gimignano, aleatico, brunello di Montalcino, canaiolo nero, merlot, montepulciano, sangiovese.

Dagli Anni Novanta i produttori toscani hanno cominciato la vinificazione di vitigni internazionali come il cabernet sauvignon e il syrah che uniti al Sangiovese hanno dato vita ai Super Tuscan, vini da tavola di qualità, gran­di vini di stile innovativo che hanno con­quistato i mercati mondiali grazie alla loro personalità di indiscutibile origine. 

La principa­le varietà bianca del territorio è il treb­biano toscano, ottima base neutra per la miscelazione con lo chardonnay o il mal­vasia del Chianti. Il malvasia e il trebbia­no sono utilizzati anche per il Vin Santo, vino dolce e secco naturale da medita­zione che si ottiene con un procedimen­to di vinificazione molto lungo e costoso. Il vin santo ben si accosta a dolci, a formag

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: