Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

La bella Isola Polvese

Passignano Sul Trasimeno PG, Italia
Google+

Isola Polvese: presenta tre ambienti vegetazionali principali, la zona umida è caratterizzata da un canneto che si presenta più estesa sul versante orientale meridionale dell’isola. Al largo del canneto prevale la vegetazione acquatica con le idrofite natanti e sommerse rappresentati da ceratofilli, millefoglie d’acqua e brasche.

Lungo le sponde del lago sorogno salici e pioppi. Lungo i viali crescono tigli, ippocastani e lagerstroemie, sui prati, salici, tamerici, acacie, pini, platani e catalpe con siepi di evonimo e oleandro. 

Il bosco occupa la parte settentrionale dell’isola. Le specie vegetali prevalenti sono quelle tipiche degli ambienti mediterranei come lecci, roverelle, ornielli e alaterni. 

I coltivi sono rappresentati da estesi oliveti che vanno a occupare il versante meridionale per un totale di circa 40 ha. Dagli olivi, attraverso una spremitura freddo realizzata nel frantoio dell’isola, si ottiene un olio biologico di ottima qualità. 

Nelle zone coltivate si possono trovare vecchi esemplari di alberi da frutto (ciliegi, noci, albicocchi, susini, fichi) e lungo i sentieri interni dell'isola siepi di rosmarino e melograno. 

Gli ambienti naturali descritti ospitano una ricca fauna di "invertebrati", soprattutto insetti. Altri animali presenti sono la volpe, la faina, la lepre e la nutria. 

Molto ricca e interessante è la fauna ornitica legata all’ambiente umido e ripariale (svassi, folaghe, aironi, germani,ecc.)e a quello agricolo-forestale (fagiani, upupe, pigliamosche, cuculi, etc.).


Il Giardino delle piante acquatiche

Realizzato nel 1995, il Giardino si trova sull’Isola Polvese, in seguito al recupero della piscina progettata nel 1959 dall’architetto Pietro Porcinai su commissione del conte Citterio. 

La piscina situata nell’area di una vecchia cava di arenaria abbandonata, è stata scavata interamente nella roccia. La vasca centrale si presenta una vecchia cava laterali dette “ninfei” in cui cresce una grande varietà di piante acquatiche come ninfee, fior di loto e gigli d’acqua, le cui fioriture è possibile ammirare a partire dalla tarda primavera. 

La provincia di Perugia, proprietaria dell’isola polvese dal 1973, l’ha dichiarata nel 1995 parco scientifico-didattico. 

All'interno del Giardino vengono svolte varie attività dalla ricerca alla sperimentazione, con programmi di monitoraggio ambientale; produttiva, legata all’agricoltura biologica e al turismo; di educazione ambientale, finalizzata alla conoscenza del territorio. Sono diversi i percorsi didattici che prevedono un’interazione diretta con l’ambiente circostante attraverso momenti ludici e di lavoro sul campo... 

 

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: