Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

BARZIN + SEPIATONE (HugoRace/MartaCollica) - INIT.09.04.2014

INIT. via della stazione tuscolana, 133, Roma, Italia
Google+

Mercoledi 9 Aprile 2014

- SEPIATONE (Hugo Race/Marta Collica)
- BARZIN
in Concerto

http://www.sepiatone.net/
http://www.barzinh.com/

Doppio concerto solo per la data romana per Sepiatone (Hugo Race & Marta Collica) e il cantautore americano BARZIN, nei rispettivi tour europei di presentazione del nuovo lavoro discografico.

ingresso dalle 21,30
biglietto 12 eu / *10 eu

* riduzione di 2 eu per chi lascia nome e cognome sulla bacheca dell'evento.


SEPIATONE
Una rentrée quasi insperata, e pertanto graditissima. A ben otto anni di distanza da "Dark Summer" (2005, Desvelos), i Sepiatone di Marta Collica (taastierista e vocalist della John Parish Band, fondatrice del collettivo internazionale Songs With Other Strangers) e Hugo Race (membro dei primi Bad Seeds, fondatore di True Spirit e Dirtmusic, già apparso su Interbang in compagnia dei Fatalists) tornano con "Echoes On" a cesellare atmosfere languorose e a librarsi con levità tra pop d'autore e soundscapes cinematici.
Giunta alla terza prova in studio, l'arte dei Sepiatone si conferma prismatica e inafferrabile. Songwriting assorto e contemplativo, fragili e diafane trame strumentali, sprazzi di elettronica vintage, fioriture classicheggianti, turgidi esotismi: "Echoes on" è un forziere che custodisce un'ampia, multitonale varietà di stili, approcci e suggestioni. Conflicted, con la sirena Collica che sussura tra il frinire di un vecchio vinile e riverberi morriconiani, e Double Life, con un ritmo programmato che scandisce il tiepido crooning di Race, lambiscono territori trip-hop, mentre Shallow Tears e Mare Grosso, sensuali e decadenti, si tingono di romanticismo noir. A un episodio old-fashioned come Young Desire, struggente duetto arrangiato alla maniera lussureggiante di Burt Bacharach, fa da contrappunto quello avanguardista di Cold and Blue, un recital infestato dagli spettri. Le voci dei protagonisti lasciano poi la ribalta negli strumentali Air Berlin, nordico interludio pianistico con pennellate di archi e synth, e La Fuga, sorprendente e palpitante jam animata da sinuosità samba e schegge jazz.
Registrato nell'arco lungo di quattro anni tra Brescia, Catania e Melbourne - con il sapiente supporto di Marco Franzoni, Giovanni Ferrario, Davide Mahony e G i o r g i a P o l i - e concepito in parte a Berlino (città d'adozione della catanese Collica), "Echoes On" riflette il mood inquieto di artisti perennemente in viaggio: la nostalgia e il rimpianto che seguono l'esperienza del distacco e l'ebbrezza scaturita dall'incontro con il nuovo sono i sentimenti dissonanti che ne plasmano i cangianti paesaggi interiori.


BARZIN
E’ uscito il 3 Marzo su etichetta Ghost Records (su licenza dell’etichetta Inglese Monotreme Records) il nuovo album di Barzin, cantautore e scrittore canadese di origine iraniana che per la prima volta abbandona il mondo del lo-fi e del completo “Do It Yourself” con il suo primo disco realizzato e pensato in alta qualità. Barzin s’immerge e fa immergere l’ascoltatore in un cantautorato folk raffinato e fatto di canzoni intense ma dipinte con la semplicità di quei pittori che creano piccoli gioielli con soli pochi colpi di pennello. Un arpeggio di chitarra, una voce, qualche tocco di batteria e dei rumori di fondo… Impossibile non innamorarsi di un disco come To Live Alone In That Long Summer di Barzin.
Amato e riverito da media importanti come Mojo, Uncut, Pitchfork, Stereogum, La Blogoteque, Barzin per la realizzazione del disco ha coinvolto personaggi molto influenti della scena indie-rock canadese ed americana come Sandro Perri, Tony Dekker (Great Lake Swimmers), DanielaGesundhet (Snowblink), Tamara Lindeman (Wheather Station) e tanti altri musicisti.

Veniteci a trovare
il 9 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: