Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Lo Schermo dell'Arte Film Festival

Firenze
Google+

Torna dal 21 al 25 novembre 2012 in varie location del capoluogo toscano 'Lo schermo dell'Arte Film Festival' a Firenze.

Attraverso film, video, installazioni, presentazioni di libri, incontri e workshop, vengono esplorate in questa importante manifestazione, le complesse relazioni tra arte contemporanea e cinema.

Per la sezione Cinema d'artista saranno The Otolith Group ad inaugurare il Festival mercoledì 21 novembre alle ore 21.00. Il film The Radiant, realizzato per dOCUMENTA (13), è una indagine condotta dalla coppia di artisti londinesi sul disastro nucleare di Fukushima. Candidati al Turner Prize 2010, protagonisti nel 2011 di importanti personali al Maxxi di Roma e al Macba di Barcellona e in procinto di inaugurare una mostra a Monaco, The Otolith Group saranno ospiti del Festival.

Nella stessa sezione, è in programma anche il primo lungometraggio dell’artista vincitrice del Turner Prize Gillian Wearing Self Made (Gran Bretagna 2011) che documenta l’intensa e toccante esperienza di un gruppo di sette persone selezionate dall’artista britannica per interpretare un ruolo in un film.

Sempre per il Cinema d’artista saranno inoltre proposti, giovedì 22 novembre, in occasione della sua personale al Museo Marino Marini, due film dell’artista italiano Yuri Ancarani: Il Capo del 2010 e Piattaforma Luna del 2011 prodotto da Maurizio Cattelan e girato nelle camere iperbariche di una piattaforma marina.

Numerose le anteprime italiane della sezione Sguardi, tra cui Mark Lombardi.

Nella sezione Sguardi sono anche film che analizzano i processi e i recenti sviluppi dell'architettura contemporanea, quale Unfinished Spaces (USA 2011) in cui Alysa Nahmias e Benjamin Murray descrivono l'ambizioso progetto di Fidel Castro e Che Guevara di realizzare le National Art Schools di Cuba commissionate nel 1961 a tre giovani architetti rivoluzionari ma mai terminate e solo recentemente dichiarate capolavoro architettonico dell’età della rivoluzione cubana.

La fotografia è al centro di due film che saranno presentati in anteprima italiana: Thomas Ruff di Ralph Goertz (Germania 2011) e Gregory Crewdson : Brief Encounters di Ben Shapiro (USA 2012).

In anteprima mondiale sarà presentato il film vincitore della seconda edizione 2011 del Premio Lo schermo dell'arte, Per troppo amore - Incompiuto siciliano, realizzato dal collettivo di artisti Alterazioni Video, formato da Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Andrea Masu e Giacomo Porfiri.

Il film, che affronta tematiche tristemente attuali della storia italiana, come la scarsa qualità degli interventi di edilizia sul paesaggio, l'abbandono dei lavori di imponenti opere pubbliche o il loro mancato utilizzo, l'ingente spreco di denari, è stato girato lo scorso mese di agosto a Giarre, città dove sono concentrate nove strutture pubbliche mai ultimate. Protagonista

Veniteci a trovare
dal 21 al 25 novembre 2012

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: