Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

03.04 > "Monologo per una donna dagli occhi neri" - DONNE in SCENA... (II° Ed.)

C.S.O. Pedro Padova PD, Italia
Google+

Giovedì 3 Aprile ad ArtInCantiere:

rassegna teatrale
"DONNE IN SCENA..." II° Ed.
www.facebook.com/events/1458990307666030/

H 20:00 Apertura spazio ESPOsitivo: artisti del territotio

H 20:30 esibizione Spazio Off 2014 - "Balìa" performance di danza ambientale al buio - Compagnia via danza teatro

ore 21:30
“MONOLOGO PER UNA DONNA DAGLI OCCHI NERI”
con Beatrice Varalta e Cecilia Zanchetta, regia e testo Marco Pomari, organizzazione Nicola Moro, produzione "Altri Posti in Piedi".

Un monologo contro la violenza sulle donne, contro il femminicidio. Un monologo che racconta la storia di una donna sospesa. Un ricordo che ha distrutto una vita.

Ingresso dalle h20 1 € - dalle h21 5€
----
Coreografie al buio per ricercatori di cose belle

Una piccola luce ribalta gli spazi, sconfina,
ci aggancia e possiamo partire.
Ci si muove in balìa,
si trafugano corpi, si smascherano azioni...

www.facebook.com/events/463179277149319/?ref_newsfeed_story_type=regular

MONOLOGO PER UNA DONNA DAGLI OCCHI NERI

“Il primo occhio nero me lo sono meritata perché avevo comprato un vestito senza di lui.”

Storie reali di coraggiose donne che hanno accettato di denunciare il proprio aguzzino, riassunte in unico racconto. Un monologo che lascia una ferita aperta, quanto basta per far penetrare il dolore e la voglia di combattere questo dramma che ci accompagna ogni giorno sulle pagine dei quotidiani.

Commento di Martina Gambacorta psicologa, psicoterapeuta:
Una storia forte, che colpisce per la crudeltà con la quale è scritta, un monologo che racconta la storia di tante donne, l’inizio della violenza domestica, l’inizio di una serie di infinite violenze all’interno di un rapporto di amore “malato”. Le persecuzioni, le percosse, la violenza psicologica sono costantemente presenti. L’escalation inarrestabile di momenti cruciali che portano all’inevitabile perdita di una vita.

Commento dell’autore:
Il testo nasce da una ricerca fatta su alcune testimonianze di donne che sono uscite da una relazione malata, donne che hanno avuto la forza di smettere di rimanere inermi a un supplizio, che per una psicologia malata, le era stato venduto come amore. È un testo che mette davanti allo spettatore una cruda realtà e che lo invita a chiedersi come sia possibile. Come ogni testo teatrale non risolve nessun problema, non esaurisce di certo l'argomento, ma apre un capitolo della vita che per molto tempo è rimasto tabù. L'autore dichiara: "Pensavo di esagerare mentre scrivevo la storia della 'Donna dagli occhi neri', ma documentandomi ho scoperto tragicamente che ciò che portavo in scena non era nulla in confronto a quello che accade nella realtà..."

www.altripostiinpiedi.it/monologo-per-una-donna-dagli-occhi-neri-spettacolo#6

Veniteci a trovare
dal 3 al 4 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: