Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Indebito di Andrea Segre e Vinicio Capossela - Giovedì e Martedì d'Essai

Cinema Margherita Via Cavour 23; 63012 Cupra Marittima (AP), Cupra Marittima AP, Italia
Google+

Indebito di Andrea Segre e Vinicio Capossela
Giovedì 27 marzo – inizio spettacolo ore 21.15

Al Cinema Margherita di Cupra Marittima ricominciano gli appuntamenti con i Giovedì e Martedì d’Essai. Per il terzo appuntamento, giovedì 27 marzo, sarà proiettato Indebito di Andrea Segre e Vinicio Capossela, con Vinicio Capossela, Theodora Athanasiou, Giorgis Christofilakis, Keti Dali, Pantelis Hatzikiriakos Il film ha partecipato, fuori concorso, al Festival di Locarno 2013.

Indebito: La crisi di oggi prima che economica è identitaria. Vivere oggi di nuovo la povertà è una vertigine insostenibile. Abbiamo vagato come viandanti nel luogo simbolo della crisi, la Grecia indebitata: seguendo le parole, i pensieri e la musica dei rebetes, i cantanti del rebetiko, il blues ellenico. Il rebetiko è musica nata dalla disperazione di un'antica crisi (la fuga da Smirne) ed è una delle musiche che hanno costruito l'identità moderna della Grecia, trasportando con sé il dolore dell'esilio e la ribellione alle violenze della storia. È una musica contro il potere, non autorizzata, indebita. I rebetes sono portatori di questa identità, di cui oggi celebrano un funerale pieno di sconfitta, disperata ribellione e silenziosa speranza. I loro concerti e le loro parole riempiono le taverne notturne di Atene e Salonicco e incontrano il cammino di Vinicio Capossela, musicista e viandante che intreccia le sue note con i pensieri del suo diario di viaggio, il tefteri. Così la Grecia diventa l'Europa, la sua crisi la nostra e il rebetiko il canto vivo di un'indebita e disperata speranza. (da www.trovacinema.it)

“Andre Segre e Vinicio Capossela formano una coppia decisamente interessante per il cinema. Il primo con il suo 'bisogno' di raccontare gli ultimi, coloro che la Storia vorrebbe mettere al margine o respingere addirittura nell'oblio delle profondità dei mari chiusi. L'altro con la sua passione per l'astrazione poetica che affonda le radici nella realtà di chi soffre, sogna e spera. Insieme hanno trovato un titolo perfetto e polivalente per questo documentario (prodotto, e anche questo è un segno, da Marco Paolini): Indebito. Perché La Grecia è, ormai quasi per definizione, il Paese "in debito" con l'Europa sul piano economico. Ma l'Europa è da sempre "in debito" con la cultura che in Grecia ha avuto origine per poi plasmare il modo stesso di guardare al mondo di tutti gli europei. Infine "indebito" perché chi canta e ripropone oggi il rebetiko ha un ruolo non propriamente gradito. I gruppi che impediscono di dimenticare la forza di una musica che è nata come forma di protesta, talvolta accesa talaltra solo malinconica, tengono viva una fiamma che non è solo nostalgia per un passato che non c'è più. È dimostrazione della ciclicità della storia e del valore di testi e musiche che non hanno terminato la loro funzione 'tanti anni fa'. Sono ancora lì a ricordare che l'economia non può essere solo una forma di neopaganesimo prostrato in adorazione del dio Mercato. L'economia è fatta di uomini e donne, delle loro gioie ma anche delle loro sofferenze che la musica e il canto sanno esprimere con grande efficacia. Segre e Capossela ce lo dimostrano in un viaggio in cui il repertorio del rebetiko viene presentato in tutta la sua vasta complessità.”
(Giancarlo Zappoli – mymovies.it)


Programma della rassegna

• martedì 25 marzo Tir il regista Alberto Fasulo presente in sala
• giovedì 27 marzo Gloria di Sebastian Lelio
• giovedì 3 aprile Indebito di Andrea Segre e Vinicio Capossela
• giovedì 10 aprile Zoran di Matteo Oleotto
• martedì 15 aprile Salvo il regista Fabio Grassadonia presente in sala
• giovedì 24 aprile La gabbia dorata di Diego Quemada-Diez
• giovedì 8 maggio Tutto sua madre di Guillaume Galienne
• martedì 13 maggio La mia classe il regista Daniele Gaglianone presente in sala
• giovedì 22 maggio Lunchbox di Ritesh Batra
• giovedì 29 maggio Oh boy, un caffè a Berlino di Jan Ole Gerster

Fuori programma:
CINEMAUTISMO MARCHE 2014
in collaborazione con l'associazione ONFALOS
sabato 5 aprile 2014 ore 17.00
Cinema Margherita
proiezione del film Ocean Heaven di Xue Xiaolu (CN/HK, 2010, 96')


Rassegna organizzata dal Centro Culturale “J. Maritain” di Cupra Marittima, in collaborazione con CGS-ACEC “Sentieri di Cinema” (www.sentieridicinema.it), Comune di Cupra Marittima e Regione Marche.


Ingressi: € 6,50 interi, € 5,00 ridotti
ridotto tessera ACEC € 5,00 (tessera € 5,00)
ridotto universitari € 4,00

Per informazioni
CENTRO J. MARITAIN
Via Cavour, 23 – 63012 Cupra Marittima (AP)
Telefono: 0735778983 FAX: 0735777187
www.cinemamargherita.com
info@cinemamargherita.com

Veniteci a trovare
il 3 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: