Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

RECITAL PIANISTICO - GLENDA POGGIANTI

Accademia della Chitarra Piazza Martiri della Libertà, 22, Pontedera PI, Italia
Google+

SABATO 5 APRILE, ore 21
Auditorium dell'Accademia
* a partire dalle ore 20 Aperitivo a cura della Pasticceria BALDINI

INGRESSO LIBERO

RECITAL PIANISTICO
GLENDA POGGIANTI, pianoforte

PROGRAMMA

LETTERE.
Dai diari di Robert Schumann (Zwickau 1810, Endenich 1856)

Inverno II, da “Album per la Gioventù” op.68 (1848)

Il pianista e il compositore
Novelletta in fa diesis minore op.21 n.8 (1838)
- Vivacissimo, Ancora più vivace, Brillante e festoso ,(Voce da lontano) Semplice e cantabile,
Vigoroso, non troppo presto

Clara, Eusebio e Florestano
Sonata op.11 in fa diesis minore (Grande Sonata, 1832-1835)
I Introduzione. Un poco Adagio – Allegro Vivace.
II Aria
III Scherzo e Intermezzo. Allegrissimo – Lento
IV Finale. Allegro un poco maestoso.

Düsseldorf e l'esperienza come Musikdirektor
Fantasiestücke op.111 (1851)
I. Molto presto e appassionato
II. Piuttosto lento
III. Possente e marcato

Il delirio
Geistervariationen W024 (1854)
Tema (Adagio, affettuoso)
V. Variazione

Il progetto propone alcune emblematiche opere pianistiche del grande compositore romantico e le fasi cruciali della sua vita raccontate attraverso le parole stesse di Robert Schumann, della moglie Clara, dei rispettivi genitori, musicisti coevi, medici e amici.

Attingendo dagli epistolari, dai diari e dalle biografie, rivivremo momenti della breve vita di Schumann, dalla formazione musicale all'incontro con Clara, dal matrimonio ai drammatici ed inquietanti eventi dell'ultimo periodo che precedette il definitivo ricovero e internamento nel manicomio di Endenich. Senza avere la pretesa di esaurire l'argomento, si cercherà di separare la pur suggestiva leggenda dalla verità sull'uomo ad oggi comprovata.

“Di fantasia, credo, ne ho: nessuno potrà negarmelo; profondo pensatore, invece, non sono. Mai che mi riesca di seguire logicamente il filo che magari sono riuscito ad acchiappare saldamente. Se sono un poeta, visto che non si può diventarlo per volontà, questo lo decideranno i posteri. Su me stesso null'altro sono in grado dire: vedere se stessi è la cosa più difficile...”
Robert Schumann

“Chi una volta s'è posto dei limiti, da lui si richiede purtroppo che vi rimanga sempre dentro.”
Maestro Raro

“Ella [Clara] ha tratto via presto il velo d'Iside. Il fanciullo alza lo sguardo tranquillamente, l'adulto verrebbe forse accecato dallo splendore.”
Eusebio

“Perdonate agli errori della gioventù! Ci sono pur dei fuochi fatui che mostrano al viandante la via giusta, cioè quella ch'essi non fanno.”
Florestano


GLENDA POGGIANTI
Nata a Pontedera nel 1980, Glenda Poggianti intraprende lo studio del pianoforte all’età di nove anni con Laura Fagiolini per poi diplomarsi nel 2000 col massimo dei voti presso l’Istituto “P. Mascagni” sotto la guida di Francesco Cipriano.
Successivamente, dopo aver partecipato come allieva effettiva a Masterclass tenute da Piero Rattalino, Daniel Rivera e Andrea Lucchesini, segue per un anno i Corsi di Alto Perfezionamento Pianistico di Konstantin Bogino presso l’Accademia Angelica Costantiniana a Roma.
Nel 2002 viene ammessa ai Corsi Speciali di perfezionamento pianistico di Maria Tipo e Pietro De Maria presso la Scuola di Musica di Fiesole.

Ha conseguito il primo premio e riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali, tra cui “Città di Massa”, “L. van Beethoven” (Pisa), “Terme di Saturnia”, “L. Rospigliosi”, “Riviera etrusca”, “Riviera della Versilia”, “Città di Vicopisano”, “Concorso nazionale d’esecuzione pianistica” Castelnuovo Garfagnana (Lucca), “Concorso internazionale Città di Racconigi”; il premio speciale “Chopin” presso il Festival pianistico nazionale “Miroirs” Pisa, borsa di studio “Cesare Chiti” indetta dall’Istituto “P. Mascagni”.

Ha tenuto recital solistici in Italia presso teatri e associazioni tra cui “Festival Internazionale Isola d’Elba”- sezione giovani -, Teatro Goldoni (Livorno), Lerici Festival, “Associazione Miroirs” (Pisa), Teatro delle Commedie, Livorno, “Laboratorio ‘900” presso Teatro AGIP, Livorno, “Concerti della Domenica” (Istituto P. Mascagni, Livorno), “Rassegna giovani concertisti” (Viareggio), Fondazione W. Walton (Napoli), Teatro Roma (Pontedera) “International Engadin Piano Summer Academy” (Ftan, Svizzera) anche in formazioni cameristiche, come solista con l’orchestra (Nuova Orchestra Labronica e Orchestra P. Mascagni) collaborando con direttori quali Diego Dini Ciacci, Andrea Fornaciari ed in duo con il pianista Daniel Rivera.
Dal 2006 al 2008 ha ricoperto il ruolo di accompagnatrice cantanti presso la classe di Arte Scenica dell'Istituto Mascagni e collabora regolarmente con cantanti ed associazioni liriche.

Glenda Poggianti ha inoltre studiato Composizione (IX anno) seguita dal Mº Fabio De Sanctis De Benedictis, ed affianca a questo l’attività didattica come docente di Pianoforte ed Armonia Complementare presso l’Accademia “Stefano Tamburini” di Pontedera.

Veniteci a trovare
il 5 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: