Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Salvare l'Arte ad Albugnano

Albugnano AT, Italia
Google+

Visitare un bellissimo presepe artigianale e dare un contributo per salvare l'arte: per tutto il mese di gennaio, nei week-end dalle ore 10 alle 17.00 avrete la possibilità di visitare il presepe di Anna Rosa Nicola, restauratrice del Laboratorio Nicola, allestito nella Canonica Regolare di santa Maria di Vezzolano ad Albugnano.

Il Presepe è stato inaugurato in occasione del Mercatino di Natale dell’8-9 Dicembre 2012. Sempre ad Albugnano si svolge l’iniziativa a favore delle opere d’arte ferite dal terremoto del 6 Aprile 2009 che continua quest’anno a Vezzolano (Albugnano, AT), nella splendida cornice dell’Abbazia romanica di Santa Maria, dove da sabato 8 Dicembre sarà possibile dare il proprio sostegno e visitare il grande presepe realizzato da Anna Rosa Nicola.

Il progetto di adozione delle opere danneggiate, era partito nel corso dell’edizione 2010 del “Premio Rotondi ai Salvatori dell’Arte”, tenutasi presso la Rocca ubaldinesca di Sassocorvaro, nelle Marche. Nella Rocca, dove Pasquale Rotondi salvò durante la guerra i maggiori capolavori dell’arte italiana, (per maggiori informazioni si veda www.arcaarte.it) sono esposte, in attesa che possano essere ricostruite e ripristinate le sedi originarie, alcune delle opere già restaurate.

Tra queste, anche la pala di Giulio Cesare Bedeschini, raffigurante il Miracolo della vera croce, restaurata dai Nicola di Aramengo a proprie spese. Presso il loro laboratorio lo scorso anno, era proseguita l’iniziativa, erano stati raccolti fondi e promesse di adozione (complessivamente circa 25.000 euro) che permetteranno di salvare altre 8 opere. L’intervento di restauro sarà condotto sotto la direzione della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico del Piemonte su richiesta della Soprintendenza Abruzzese.

La raccolta fondi a Vezzolano si concentrerà sulle due opere maggiormente danneggiate attualmente conservate presso il laboratorio Nicola: un dipinto raffigurante San Giovanni Evangelista proveniente dalla chiesa di San Paolo in Barete a L’Aquila (cm 233 x 102), ed una piccola tela (cm 50 x 60) raffigurante S. Antonio da Padova, proveniente dalla chiesa di San Gregorio Magno, in San Gregorio.

L’importo complessivo per il restauro dei due dipinti ammonta a €13.500,00 iva esclusa.


Veniteci a trovare
dal 1 al 31 gennaio 2013

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: