Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

LA MANDRAGOLA @ TEATRO RINA E GILBERTO GOVI

Teatro Rina e Gilberto Govi Via Pasquale Pastorino, 23r, Genova, Italia
Google+

Il Teatro Rina e Gilberto Govi e la Compagnia Stabile TRGG
presentano
LA MANDRAGOLA di Niccolò Machiavelli
Regia di Ivaldo Castellani
III Rassegna di Prosa Mario Alessandri

La mandragola è una pianta di origine mediterranea dotata di una caratteristica radice antropomorfa dalla quale nell’antichità si estraevano princìpi ritenuti afrodisiaci.
La commedia scritta da Niccolò Machiavelli con questo titolo, è considerata il capolavoro del teatro
cinquecentesco ed un classico della letteratura italiana. Si tratta di una potente satira sulla corruttibilità della società italiana dell'epoca, ma come spesso succede per i classici, ha superato i confini temporali per essere di grande attualità
La storia si svolge a Firenze. Callimaco è innamorato di Lucrezia, moglie dello sciocco dottore in legge messer Nicia. Con l'aiuto del servo Siro e dell'astuto amico Ligurio, Callimaco, in veste di famoso medico, riesce a convincere messer Nicia che l’unico modo per avere figli sia di somministrare a sua moglie una pozione di mandragola, ma il primo che giacerà con lei morirà. Con la complicità di Frate Timoteo e di Sostrata, madre di Lucrezia, anche quest’ultima, pur fra mille renitenze, si convince. Chi giacerà con lei sarà naturalmente Callimaco, travestito da semplice garzone. In una scena molto movimentata il garzone-Callimaco viene rapito e portato a casa di Nicia ed infilato nel letto insieme con Lucrezia. Ma qui accade l’imprevisto: quando Callimaco svela a Lucrezia la sua vera identità, la donna lo accetta come amante e fa sì che Nicia lo accolga a braccia aperte nella propria casa.

La donna che sembrava subire la volontà maschile in tal modo diventa padrona ed arbitra del proprio destino. In questo senso va anche vista la figura di un Ligurio interpretato da un’attrice. La Mandragola diventa così un’atroce beffa, una congiura delle donne che cercano il proprio riscatto e la propria vendetta nei confronti della sudditanza agli uomini.
Nella versione della compagnia R&GG, il non facile linguaggio cinquecentesco è aggiornato, pur rispettando le caratteristiche del testo originale, permettendo così al pubblico di assaporare la vicenda senza comunque perdere il piacere del dialogo. Il prologo è a due voci. Due giovani attrici si alternano a recitarlo, per sottolineare le differenti sfaccettature e i vari livelli di lettura che può avere questo testo immortale e ancor fresco e vivo
nonostante si accinga a superare il traguardo dei cinquecento anni di vita, infatti recenti studi collocano il debutto della Mandragola nel 1514 anziché nel 1518 come sempre ritenuto.


In scena Sabato 5 alle ore 21,00 e Domenica 6 alle ore 16,00

Prezzi Biglietti:
Posto Unico Intero 15 euro, Ridotto 12 euro.
Orari Biglietteria: Mercoledì e Giovedì dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 18,00
Per info e prenotazioni:
Teatro Rina e Gilberto Govi
via Pastorino 23 R
Tel. 010 74 04 707
Mail. info@teatrogovi.it
Web. Www.teatrogovi.it

Veniteci a trovare
il 5 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: