Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Rassegna cinematografica aprile-maggio 2014

Centro culturale "Il Chiostro" Contrada San Giovanni 8, Brescia BS, Italia
Google+

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA APRILE-MAGGIO 2014
I RETICOLI DEL TEMPO - Colmare l’incolmabile

Giovedì 3 Aprile | ore 20.30
IL POSTO DELLE FRAGOLE
di Ingmar Bergman
con Bibi Andersson, Max von Sydow, Ingrid Thulin, Victor Sjöström, Gunnar Björnstrand
Svezia (1957), 91’

Un noto medico e professore parte in auto con la nuora, carica una coppia di autostoppisti, va a trovare la vecchissima madre, arriva all’università di Lund dove si festeggia il suo giubileo, il 50° anniversario della sua attività professionale. Alle vicende del viaggio si alternano sogni, incubi, ricordi che si fanno parabola sulla morte nascosta dietro le apparenze della vita: pur avendo ottenuto, nella sua attività professionale, i più ambiti riconoscimenti, il medico si rende conto che il suo radicato egoismo lo ha confinato nella più gelida solitudine... È, forse, il più alto risultato di Bergman negli anni ‘50. Vinse l’Orso d’oro al Festival di Berlino del 1958.


Giovedì 10 Aprile | ore 20.30
SPIDER
di David Cronenberg
con Miranda Richardson, John Neville, Gabriel Byrne, Ralph Fiennes, Lynn Redgrave
Canada/Gran Bretagna/Francia (2002), 98’

Dennis Cleg ha circa trent’anni ed è molto malato. È precisamente affetto da schizofrenia paranoica. Da venti vive in una casa-famiglia per malati mentali a Londra dove, insieme ad altri “relitti”, ricorda la sua vita. Il nodo di tutto il disastro sembra risalire al padre, che abbandonata la madre si era messo con una prostituta, ignorando completamente il figlio. La chiave psichica iniziale, cioè infantile, provoca deliri perenni al poveretto che perde progressivamente contatto con la realtà. Tratto dal romanzo di Patrick Mc Grath, è davvero una sorta di horror interno, perfettamente nelle corde del regista e ottimamente interpretato da Ralph Fiennes (il protagonista) e da Miranda Richardson, che dà corpo e volto a entrambe le donne della tragedia.


Giovedì 24 Aprile | ore 20.30
IL PIANISTA
di Roman Polanski
con Adrien Brody, Thomas Kretschmann, Frank Finlay, Emilia Fox, Maureen Lipman
Francia/Gran Bretagna (2002), 148’

Ghetto di Varsavia, 1938. Comincia a stringersi la tenaglia nazista che produrrà le prime limitazioni per gli Ebrei: prima leggere – la stella di Davide cucita sul braccio – poi pesanti, poi intollerabili, poi mortali. Fino alla decimazione. Wladyslaw, giovane, talentuoso pianista, sta suonando Chopin per una registrazione radiofonica proprio mentre arriva la notizia dell’invasione nazista della Polonia. Il giovane assiste all’orribile spirale: tutta la famiglia deportata e poi le condizioni del ghetto: bambini che muoiono di fame, gente uccisa per nulla, e una piccola parte di ebrei che tradiscono per sopravvivere. Wladyslaw sfugge alla deportazione nascondendosi fra le rovine della città mentre un ufficiale tedesco lo aiuta a sopravvivere... Palma d’oro al Festival di Cannes 2002.


Giovedì 1 Maggio | ore 20.30
FEMME FATALE
di Brian De Palma
con Antonio Banderas, Peter Coyote, Rebecca Romijn, Eriq Ebouaney, Rie Rasmussen
USA/Francia (2002), 110’

Tentatrice nata, bellezza mozzafiato, vera e propria ‘femme fatale’, Laura Ash è anche una scaltra fuorilegge. Sette anni dopo una rapina ad una gioielleria, decide di tornare in Francia con una nuova identità. Ma il contrattempo è dietro l’angolo e si materializza sotto forma di Nicolas, un paparazzo che le scatta una foto immortalandola sulla copertina di un rotocalco e mettendo, così, a repentaglio la sua vita. Ma la curiosità su questa donna sarà fatale a Nicolas? Femme fatale è un omaggio al noir classico francese, ma risente anche di certe atmosfere rarefatte di Blow-up di Michelangelo Antonioni.


Giovedì 8 Maggio | ore 20.30
MULHOLLAND DRIVE
di David Lynch
con Justin Theroux, Naomi Watts, Laura Harring, Ann Miller, Robert Forster, Diane Baker
USA/Francia (2001), 145’

Rita è un’avvenente bruna sopravvissuta ad un incidente d’auto in seguito al quale ha però perso la memoria, Betty un’aspirante attrice di belle speranze che la ospita nel proprio appartamento e se ne innamora. Le due protagoniste cercano di far luce sull’amnesia di Rita, per scoprire che in realtà niente è come sembra... Film astratto, con una straordinaria potenza visiva, Mulholland Drive è in realtà un intricato enigma sospeso tra allucinazione e realtà, con un tocco di nostalgia per il noir degli anni ‘40 ed una aperta ostilità verso l’attuale star system. Affascinante e nello stesso tempo disturbante, risulta difficile trovare una chiave di lettura razionale del film: seguendo il linguaggio dei sogni voluto dal regista, bisognerebbe limitarsi a viverne le emozioni.

Veniteci a trovare
dal 3 aprile al 8 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: