Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

VADO IN MMOSTRA 8

Vado (BO) Monzuno BO, Italia
Google+

Ultima esposizione delle personali in coppia di "VADO IN MOSTRA":

Espongono: Leonardo Santoli e Calogero Saverio Vinciguerra.

Leonardo Santoli: Diploma progettazione e disegno per il gres all’Istituto Statale d’Arte per la ceramica di Sesto Fiorentino.
Diploma in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1979.
Concorso abilitante Ministero della Pubblica Istruzione per l’insegnamento alle scuole medie statali.
Concorso abilitante Ministero della Pubblica Istruzione per l’insegnamento di Assistente Pittura presso le Accademie di Belle Arti Statali.
Docente incaricato di Anatomia Artistica dal 1998 al 2003 presso l’Accademia di Belle Arti ‘G.B.Cignaroli’ di Verona. Dal 2004 al 2012 è stato docente di Pittura del Biennio di Specializzazione, di Decorazione e Anatomia Artistica per il Triennio presso l’Accademia di Belle Arti ‘Ligustica’ di Genova.
Attualmente è docente di Tecniche Pittoriche presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino.

Calogero Saverio Vinciguerra: è nato in Sicilia nel 1959. La sua formazione è avvenuta nell’Accademia di Belle Arti di Firenze, dove nel 1982 si è diplomato in pittura. Da quella data inizia una intensa ricerca pittorica di chiara impronta non figurativa, collocabile nel filone dei movimenti europei d’avanguardia. Il nucleo della sua poetica risiede nella centralità assegnata alla tecnica, che non è intesa nell’accezione puramente strumentale, ma come generatrice dell’opera stessa.
A partire da una profonda conoscenza delle tecniche antiche e dei procedimenti contemporanei, manipola la materia della pittura alla maniera di un moderno alchimista, piegandola a sorprendenti esiti formali, che sono espressione diretta di un mondo interiore pervaso da una potente carica visionaria.

Veniteci a trovare
dal 5 al 27 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: