Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Mar 08/04 ▲▲▲ TUESDAY NIGHT LIVE w/ KING BISCUIT BLUES BOYS ▲▲▲ @ 2Periodico Café

2Periodico Café Via Leonina, 77, Roma, Italia
Google+

Martedì 8 aprile, ore 21,30
▲▲▲ TUESDAY NIGHT LIVE ▲▲▲
with KING BISCUIT BLUES BOYS
in "PLAYING AND TELLING THE BLUES"
@ 2Periodico Café

Il blues è una cosa seria. E il 2Periodico spalanca le porte ai
KING BISCUIT BLUES BOYS featuring:
Alberto Castelli (storytelling wiz)
Blues Trail: Luca Vaglica (voce, armonica)
Davide Citrolo (chitarra)

diretta su www.theroost.it

KING BISCUIT BLUES BOYS
Nel 1941 la stazione radiofonica KFFA di Helena, Arkansas, mise in onda la prima puntata del King Biscuit Radio Time, un programma destinato a passare dalla storia. Era la prima volta, infatti, che una radio statunitense dedicava una parte del suo palinsesto al blues. Condotto dal celebre armonicista e cantante Sonny Boy Williamson accompagnato dai suoi King Biscuit Boys, il programma, sponsorizzato dalla King Biscuit Inc., una ditta cdel posto che vendeva farina, riscosse un successo clamoroso, diventerà per decenni uno dei programmi più seguiti della radio e segnò un momento chiave nella storia del blues. Basti pensare che ancora oggi va in onda dallo studio della radio, che si trova all’interno del Delta Cultural Centre, al centro di Helena.
E’ proprio ispirandosi a quel programma che si sono formati i King Biscuit Blues Boys, un trio composto da Alberto Castelli (quello che racconta le storie), da Luca Vaglica (quello che suona l’armonica e canta) e da Davide Citrolo (quello che suona la chitarra), già componenti del duo “d’eccellenza blues” BLUES TRAIL. Il loro è uno spettacolo che racconta alcune delle più avvincenti e “improbabili” storie legate al blues e propone alcuni dei classici di questo stile, così importante, diretto, profondamente emotivo e coinvolgente. Così, le parole, i racconti si sovrappongono perfettamente alle dodici battute del blues, agli assoli d’armonica e a quelli della chitarra. Un modo ideale per scoprire la storia del blues e per ascoltare alcuni dei classici di questa musica. Il primo appuntamento con i King Biscuit Blues Boys è fissato per martedi 8 aprile al 2Periodico Cafè.


BLUES TRAIL
Il duo è composto da: Luca Vaglica, uno tra i più apprezzati interpreti della Capitale, studioso e divulgatore della cultura Blues, ha diviso il palco con musicisti stranieri ed italiani di prestigio tra i quali Elisabeth Cutler, Bob Margolin, Joe Psalmist, Gisele Jackson, Roberto Ciotti, Greg, Leonardo Triassi, Danilo Cartia, Alex Valle, Franco Vinci, Mario Monterosso, Emiliano Pari, Stefano Corrias, Patrizio Sacco, Puccio Panettieri, Mimmo Antonini, Maurizio Dioguardi e suona stabilmente in importanti formazioni musicali romane quali Mr.Cream (tributo ai leggendari Cream di Eric Clapton), The Blues Preachers (tributo ai mitici Blues Brothers), Blues Corner acoustic band (hanno all'attivo il cd "Blues Corner - They're angry with us"), Vintage Vibe (tributo a Jimi Hendrix); Davide Citrolo, chitarrista professionista di grande esperienza, Maestro della tecnica del fingerpicking che consente di suonare la chitarra come se fosse un pianoforte, ereditata proprio dai grandi Maestri afroamericani del Delta del Mississippi ed eseguita secondo gli insegnamenti di Stefan Grossman e del Reverendo Gary Davis è anche compositore con all'attivo due cd di brani propri ("Afterblues" del 2010 e "Acquerelli" del 2011).

ALBERTO CASTELLI
Quasi citando Nanni Moretti (fa chic e non impegna), Alberto Castelli è da poco uno “splendido cinquantenne” , o qualcosa del genere. Anzi, più cinquantenne da poco che splendido (“più bestial che country” – ancora Nanni Moretti).
A sedici anni, a Roma, e non necessariamente in quest’ordine, ha preso parte, confuso e felice, al ’77, ha acquistato dischi di blues in quantità industriale, ha cominciato a condurre delle trasmissioni a Radio Blu, che in quel periodo era ovviamente la radio più forte del mondo, continuando ad essere ragionevolmente certo che prima o poi avrebbe giocato a centrocampo (maglia numero 8 e scarpini Pantofola D’oro) per la A.S. Roma, suonato l’armonica nella band di Muddy Waters, prodotto almeno dieci LP per la Motown e almeno cinque per la Stax.
Dal 1983 al 1995 è stato uno dei conduttori di Rai Stereonotte (trasmissione che è tornato a condurre nel 2005, 2011 e nel 2012) e ha scritto di musica per Il Mucchio Selvaggio, Fare Musica e Rockstar. Dal 1990 al 1994 è stato il direttore di Radio Centro Suono, che in quel periodo era ovviamente la radio più forte del mondo, per poi tornare a condurre altre trasmissioni per Radio Rai e Kiss Kiss. Dal 1995 ha scritto per Musica di Repubblica, e ha collaborato con Radio Capital e Tele Norba.
Dal 1999 al 2002 ha diretto Kataweb Radio, che in quel periodo era ovviamente la web radio più forte del mondo, solo qualche anno luce avanti, poi Radio Città Futura, che anche in quel periodo non era ovviamente la radio più forte del mondo. Per Radio Rai 3 ha condotto “Fuochi –Bob Marley: Roots, Rock, Reggae” (2006) e Per la Rete 3 della Radio Televisione Svizzera in lingua italiana (RTSI) il programma “Brothers And Sisters”. Ha scritto anche per Liberazione e Rasta Snob e attualmente per Repubblica XL.
Dal 2002 al 2009 è stato il direttore responsabile di Superfly e di Taxidrivers.
Dal 2005 al 2008 ha diretto il Sunny, il quotidiano del Rototom Sunsplash Festival, e nel 2007, sempre per il Rototom Sunsplash Festival, ha ideato e diretto la “Reggae University”. Dal 2005 al 2007 ha diretto la collana Sconcerto per Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri.
Dal 1995 collabora con il Gruppo Editoriale L’Espresso, occupandosi di collane di CD (“L’Espresso Cafè”, “Jazz Italiano Live”, “Jazz e Fumetti”, “XL Hip Hop”, “XL Indie Rock” ).
Per Arcana ha pubblicato “Soul People-Ritratti della musica nera” (2004) e, insieme a Maria Carla Gullotta, “Africa Unite – Il sogno di Bob Marley” (2005), dal quale ha tratto il reading “Ho sognato Bob Marley”.
Alla fine del 2007 ha condotto “La musica dell’anima: i protagonisti” una storia del soul in 30 puntate per RadioRai 3 e nel 2008 una nuova serie di “Brothers And Sisters” per la Rete 3 della Radio Televisione Svizzera in lingua italiana (RTSI).
Dall’ottobre del 2007 al giugno del 2008 ha condotto con Andrea Silenzi (un amico vero) “Extra Large”, il programma di Repubblica XL per Radio Capital.
A dicembre dello stesso anno è stato il produttore artistico di “Introverso”, l’album di Danilo Rea (il miglior pianista dell’emisfero occidentale, e non solo) realizzato per il Gruppo Editoriale L’Espresso. Nell’estate del 2009 ha prodotto anche la nuova versione di “Introverso” (se possibile, ancora più bella della prima) che è stata pubblicata, su due CD, dalla Universal nel dicembre del 2008.
Per misteriose e irripetibili congiunzioni astrali e a conferma che “mai dire mai” dal febbraio 2008 e per due anni è tornato a dirigere Radio Centro Suono.
Nel 2009 ha prodotto 33, il “primo” album del Trio di Roma, storica formazione composta da Danilo Rea, dal contrabbassista Enzo Pietropaoli e dal batterista Roberto Gatto. Sempre nel 2009 ha scoperto che i Bud Spencer Blues Explosion, composti da Adriano Viterbini (voce, chitarra) e da Cesare Petulicchio (voce, batteria), erano senza alcun dubbio il miglior duo dell’emisfero occidentale, subito dopo Batman e Robin e Nitro e Glicerina. Così è diventato il loro manager e il label manager della Yorpikus Sound, etichetta che ha pubblicato il loro due album.
Recentemente ha presentato la quinta e la sesta edizione di Generazione X, rassegna che si tiene all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
A conferma del suo infallibile senso degli affari, nell’ottobre del 2010 ha fondato l’etichetta discografica “Ali Buma Ye! Records” , con la quale ha pubblicato “Hard Times”, il primo disco dei Black Friday, composti da Adriano Viterbini e da Luca Sapio e “Atto Terzo” di Valentina Lupi. Nel 2012 la “Ali Buma Ye! Records” ha pubblicato “Who Knows” , il primo album solista di Luca Sapio.
“Who Knows”, distribuito anche in Europa da Rough Trade, ha vinto il premo PIMI- Medimex come disco dell’anno e il premio della SIAE come miglior disco indipendente per il 2012.
Dal 2011 organizza concerti, rassegne e diverse serie di “reading” per la Casa del Jazz di Roma.
Nella primavera del 2013 ha realizzato una nuova serie di trasmissioni –Memorabilia i grandi classici della musica - per la terza rete della Radio Svizzera Italiana.
Sempre nella primavera del 2013 è diventato anche il redattore di Outsider, il mensile che presenta il meglio della stampa musicale internazionale (e non solo…).
Nell’estate del 2013 ha cominciato a collaborare con i Radici nel Cemento, ottima persone, e con i Santo Niente, la band di Umberto Palazzo, persona estremamente brillante.
Continua fa fare readings e “stroytellers shows” in giro con il DJ Mr. DMC, che ha talento e tanta, tanta pazienza,e spesso coinvolgendo anche Kiave e Ghemon, tra i pochi nel mondo del rap italiano che hanno confidenza con la sintassi e che danno del tu al microfono e al congiuntivo.
Con un certo orgoglio possiede una bicicletta “Bianchi” da corsa del 1973 e un impianto stereofonico di qualità.
Continua a comprare 33 e 45 giri (soprattutto di reggae e soprattutto della Studio One). Come Paul Weller si definisce “solo un vecchio Mod” e continua ad essere ragionevolmente certo che prima o poi…


2Periodico Café
Via Leonina 77, Roma
https://www.2periodicocafe.it
https://www.facebook.com/2PeriodicoCafe

Veniteci a trovare
il 8 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: