Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Ve 11.04: PONTIAK + Karamazov

Apartaménto Hoffman Via Camillo Vazzoler, 30/A, Conegliano TV, Italia
Google+

Apertura Porte ore 22
Ingresso 10 euro

Gli infaticabili tre fratelli Carney tornano a gennaio 2014 con Innocence, un nuovo lavoro denso di riff granitici, hard psichedelia e brillanti ballad. L'inizio è scoppiettante e turbolento: la title track è un’esplosione di rabbia iconoclasta condensata in poco più di due minuti, “Lack Lustre Rush” non lesina in potenza elettrica, ed il trittico iper abrasivo si chiude con la martellante “Ghosts”. Una partenza diretta e decisa, che mostra l’intento di voler spostare l’acido hard-psych, tipico trademark della band, verso territori quasi hardcore. Vengono poi posizionate oasi di distensione fra le pieghe della languida “It’s The Greatest”, e sulle note delle due morbide ballad consecutive “Noble Heads” e “Wildfires”. Un’elegante sosta a metà disco utile a ricaricare le batterie ed a far riposare le orecchie prima che i chitarroni tornino a macinare riff assassini, entrando in territori decisamene stoner con la granitica “Surrounded By Diamonds”, ottima anticipatrice dei phaser di “Beings Of The Rarest”, pronti a spazzare via tutto.
L’andamento saltellante di “Shining” apre la strada verso la brillantezza acusticamente pop di “Darkness Is Coming”, che si schiude sull’epilogo firmato dal giro di basso assassino di “We’ve Got It Wrong”.
Innocence è un disco bifronte che, se da un lato spinge con prepotenza sul gas, sparando al massimo amplificatori e distorsori, dall’altro intende mantenere il contatto con certe radici melodicamente elettroacustiche. E la qualità dei pezzi firmati dal trio americano (come al solito) si conferma su livelli elevatissimi.

In apertura gli indigeni KARAMAZOV, capaci di fondere psycho, stoner e classic rock con un tiro da paura.

Veniteci a trovare
dal 11 al 12 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: