Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

VEN4APR 59° festa dell'indipendenza del Senegal

L' Archivio 14 Via Lariana 14, Roma, Italia
Google+

*BADARA SECK & LA PENC in concerto
*mostra d'arte di MOKODU FALL
*aperitivo senegalese
*storie e racconti sul Senegal
ORE 22.00 Ingresso: euro 10 con consumazione inclusa
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

BADARA SECK

Badara Seck, vocalist e autore senegalese proviene da una famiglia di griots, i cui membri sono poeti e cantori che svolgevano e svolgono funzioni centrali,
tra cui l’importante ruolo di tramandare le ricche tradizioni orali, nelle società dell’Africa centro occidentale.

Ha iniziato a cantare in giro per il mondo fin da giovanissimo partecipando ai più importanti festival internazionali;
In Italia, dove sono numerose le sue apparizioni televisive nelle trasmissioni RAI, ha collaborato con artisti del calibro di Ennio Morricone, Mauro Pagani, Paolo Fresu, Rita Marcotulli, Raiz, Stefano Di Battista, Ornella Vanoni, Pino Daniele, Fiorella Mannoia, Massimo Ranieri con cui ha realizzato l’album “Oggi e domani” che gli è valso il disco d’oro e di platino.

E' stato scelto come unico degno sostituto della grande Miriam Makeba per la voce solista della famosa "Messa Luba".

Badara Seck fa parte della nuova generazione dei griots che hanno girato il mondo ma che non intendono rinunciare alla loro identità né a un ruolo attivo nelle trasformazioni dell’Africa e degli Africani: le sue canzoni e i suoi progetti musicali ne sono una testimonianza straordinaria.
---------------------------------------------------------------------

MOKODU FALL

L’artista autodidatta Mokodu è nato il 17 Aprile 1975 a Mbacké Baol nel Senegal centrale. Fin dalla sua infanzia ha avuto una grande passione per la riproduzione su carta di tutti gli avvenimenti e le scene di vita alle quali assisteva.

Ha iniziato così dalla scuola primaria a disegnare tutto ciò con colori vivaci, nonostante i suoi genitori fossero contrari a questa sua passione. Col passare degli anni grazie alle sue capacità e perseveranza, viene notato da alcuni giornalisti del suo paese di giornali di satira politica e fumetti per bambini “Cafard Liberé” “Débat” “Afrique Economique” sui quali sono stati pubblicati periodicamente alcuni suoi lavori.
Nel 1996 è emigrato in Italia per ampliare e arricchire le sue conoscenze artistiche e perfezionare alcune tecniche pittoriche ed al tempo stesso approfondire le sue conoscenze del mondo della cultura Italiana.
Nel 1998 ha iniziato a farsi conoscere nel mondo del cinema e dello spettacolo come art director di molti locali della capitale, costituendo di li a poco una società di produzione delle arti e musica denominata “Bayefall” con la quale ha progettato per cinque anni consecutivi la direzione artistica della festa Nazionale d’Indipendenza del suo paese nella capitale con il patrocinio dell’Ambasciata del Senegal ed altri sponsor come “Travelex” e “Monegram”.

Con il passare degli anni aumenta l’esperienza come anche la sua passione per le tecniche pittoriche, ma la vita frenetica e la confusione della capitale non gli permettono di avere la necessaria serenità per concentrarsi in questa sua passione. In un suo viaggio occasionale scoprì la bellezza delle colline dell’entroterra di Riccione, ed è in questi luoghi che decise di trasferirsi di li a poco, per fuggire dalla confusione della capitale alla ricerca della tranquillità ed il raccoglimento a lui necessari per avere l’ispirazione e riuscire a trasferire sulle sue tele tutto ciò che lo circonda della bellezza della natura e dei borghi romagnoli, in una combinazione fra i ricordi e gli intensi colori della sua terra di origine.

Ha realizzato numerose mostre personali a Terracina (Galleria Riva Gaia), Aquila (centro storico), Gradara (centro storico), Parma (Caffè Letterario), Bolzano (Galleria Capricorno), Riccione (Galleria Chezvous).

Attraverso i suoi dipinti si percepisce chiaramente il suo profondo ed innato amore per l’arte e la cultura in tutte le loro espressioni.

Veniteci a trovare
il 4 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: