Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

¡VIVA CHILE! - Storia del popolo cileno tra Salvador Allende e il golpe militare

Giovani Comunisti Forlì Via Vittorio Locchi 7, Forlì FC, Italia
Google+

Mercoledì 16 Aprile, alle ore 21.00, i Giovani Comunisti Forlì sono lieti di presentare una serata straordinaria e senza precedenti. Yerko Andres Sermini Olivares, cileno, studente universitario e militante dei Giovani Comunisti forlivesi, illustrerà la serata attraverso un excursus storico focalizzato sulla figura di Salvador Allende per poi analizzare i conseguenti sviluppi della politica in Cile, dalla dittatura militare di Augusto Pinochet fino ai giorni nostri.

Oltre alla preziosa relazione di Sermini Olivares, la serata proseguirà con la proiezione del film Salvador Allende di Patricio Guzman.

Nel 1970 Salvador Allende venne eletto alla presidenza del Cile. Un’elezione, la sua, che rappresentava una grande speranza per le classi lavoratrici e per i disoccupati cileni. Allende portò avanti il concetto di una via democratica e non violenta finalizzata al raggiungimento della creazione di una società socialista. Il documentario testimonia come l'estrema destra cilena assunse un atteggiamento di netta contrapposizione, mentre le classi sociali più ricche appoggiarono una soluzione controrivoluzionaria violenta appoggiata dagli Stati Uniti d’America. Il film mostra questa speranza e la storia non solo di un uomo, ma anche di una passione piena di amore per la giustizia sociale e per la rivendicazione di valori come la solidarietà, l’uguaglianza e la democrazia. Il presidente Salvador Allende intraprese la prima vera riforma agraria in Cile, e procedette a nazionalizzare l'industria estrattiva del rame, che era un feudo esclusivo della multinazionale Anaconda. Il film mostra come, durante un periodo di indebolimento politico, Salvador Allende decise di conferire a due militari la direzione del ministero della difesa e degli interni. Tra questi due ministri, c'era lo stesso generale Augusto Pinochet, che Allende crederà fedele fino all'ultimo istante. Il governo del presidente Salvador Allende cadde il giorno 11 settembre del 1973 con la morte, un suicidio, del suo Presidente nel "Palacio de la Moneda" in fiamme e bombardato dagli aeroplani della componente golpista.

Una vicenda, quella cilena, che merita di essere approfondita anche per capire la nostra realtà italiana ed attuale. Dalla reazione del PCI di Enrico Berlinguer che si ispirava alla linea intrapresa da Allende, fino ai moderni tentativi di golpe - non solo mediatici - che gli Stati Uniti continuano ad attuare in vari paesi dell’America Latina.

Una serata imperdibile, aperta a tutti.

Veniteci a trovare
il 16 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: