Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Il borgo di Acerenza

Acerenza PZ, Italia
Google+

Per questo week-end Finesettimana.it vi porta alla scoperta di uno dei borghi più belli d'Italia, situato nella splendida terra lucana: il Borgo di Acerenza.

Spesso a riparo dai grandi circuiti turistici, la Basilicata custodisce gelosamente al suo interno delle vere e proprie perle architettoniche, culturali e paesaggistiche: tra queste il bellissimo borgo di Acerenza, fondato da una delle più antiche tribù lucane, gli Osci.

Situato su una rupe di tufo posizionato ad oltre 800 metri sul livello del mare, il borgo di Acerenza rappresenta un esempio tipico delle cittadelle murate medievali.

Compatto e imponente, il borgo si sviluppa intorno al complesso absidale della Cattedrale, che, pur separato, si pone senza soluzione di continuità con il resto del tessuto urbano quanto a colori, stile e disposizione architettonica, esaltando l'impatto visivo di solidità e unicità.

La Cattedrale è senz'altro il monumento principe di questo bellissimo borgo lucano: un puro stile romanico modificato e arricchito nel corso del tempo dalle successive dominazioni che ne travolsero stile, forma e aspetto.

Il percorso intorno alle mura permette di cogliere le miriadi di sfumature che rendono questo monumento unico e inimitabile dal punto di vista architettonico con le sue torrette, i volumi degli absidi, la fattura e la lavorazione della pietra.

All'interno la Cattedrale è impreziosita da dettagli che costituiscono veri e propri tesori: le antiche acquesantiere, i bassorilievi, le incisioni sulle pietre millenarie, i marmi di età romana.

Altri monumenti che Finesettimana.it vi consiglia di non perdere sono la Curia vecchia, il Palazzo Gala, l'edificio cinquecentesco dell'ex Pretura, e la Chiesa di San Vincenzo.

Dopo questa passeggiata culturale, vi consigliamo una sosta presso uno dei numerosi ristoranti carattesristici del Borgo di Acerenza, dove gustare i piatti tipici della tradizione lucana: una gustosa porzione di 'maccaroun a desct' (succosa pasta lavorata a mano condita con sugo di carne), o i z'zridd (pasta di piccolo taglio accompagnata da condimento a base di legumi).

Il tutto può essere innaffiato da un bicchiere di buon vino Aglianico, che si accompagna alla soppressata acherutina e alla squisita salsiccia locale.

Come dolce infine non perdete l'occasione di assaggiare la lagana chiappout, al profumo di cannella, noci e mandorle, insaporito da vino cotto.

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: