Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

ANIMALI COME NOI - ALTREFOLLIE

Teatro Don Peppe Diana viale tiziano, Portici NA, Italia
Google+

ANIMALI COME NOI

con Paolo Cresta e Carlo Lomanto

schiva con sapienza le facili ricette di buonismo preconfezionato e a buon mercato e predilige una buona dose di realismo animalesco, ironico, pungente e coinvolgente. Sullo sfondo di un allestimento stravagante e fantasioso, la trama descrive, alternando precisione scientifica e stile romanzesco e brillante, quanto sia difficile essere animali e quanto, invece, sia più facile diventare bestie.In scena Paolo Cresta, considerato dalla critica un attore tra i più interessanti del panorama napoletano, e Carlo Lomanto, una delle voci più belle del jazz partenopeo, un’accoppiata vincente che darà vita ad una brillante e sorprendente metafora della condizione umana da ascoltare tutta di un fiato.L’aspetto più interessante e divertente della rappresentazione è senz’altro la scelta di raccontare l’universalità del dramma esistenziale attraverso le singole, stravaganti esistenze degli animali protagonisti. Potremo scoprire cosa passa per la mente di un topo che vive in un laboratorio e prende coscienza della sua intelligenza, o di quanto possa essere complicata la vita di uno scarafaggio che vive nello sterco e s’innamora di una maggiolina che ama i fiori.O, ancora, conoscere i problemi d’amore che devono affrontano le lumache, quando scoprono di avere due sessi, “il” mantide, che per riprodursi dovrà morire, e la difficile, fraintesa comunicazione tra i pesci, che si avvalgono solo della comunicazione non verbale.Un viaggio esilarante ma anche poetico nel mondo “bestiale” per ridere, emozionarsi e riflettere, attraverso le vicende dei protagonisti, su tematiche universali: dalla fatica del divenire adulti alla gioia dell’amore, dal lavoro di costruzione della propria identità alle difficoltà della comunicazione tra individui.
L’emozione è garantita, non solo dalla trama e dalla sceneggiatura, ma anche da un allestimento fatto di voci e suoni speciali, dedicato a tutti coloro che non rinnegano la loro infantile passione per “orsacchiotti” e “coniglietti”, sebbene arrossiscano nel ripensarci, e soprattutto a tutte quelle persone che sono stanche delle letture e rappresentazioni “melense” dell’universo degli animali.

Veniteci a trovare
il 12 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: