Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Angela Hewitt in concerto

Roma
Google+

Un concerto di pianoforte con un'interprete incredibile: martedì 20 novembre 2012, presso l'Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, nell'Aula Magna della Sapienza Angela Hewitt si esibisce in un grande concerto in cui interpreterà musiche di Bach e Beethoven.

Martedì 20, nel concerto delle 20.30, Angela Hewitt esegue la prima parte dell'Arte della fuga, cioè i primi dieci Contrappunti. Bach non fornì indicazioni sugli strumenti che dovevano eseguire questa musica sublime, che sembra quasi incarnare l'ideale platonico della musica, probabilmente perché riteneva che la veste strumentale fosse un fatto secondario rispetto all'essenza delle note.

La Hewitt naturalmente suona L'Arte della fuga col suo strumento, il moderno pianoforte. E col pianoforte suona anche altri tre brani di Bach originariamente destinati a strumenti diversi, a dimostrazione che gran parte della musica di Bach - e non solo L'Arte della fuga - non è scritta per quello o quell'altro strumento ma è musica assoluta.

Eseguirà dunque col pianoforte un Corale originariamente destinato all'organo (Nun komm’ der Heiden Heiland, BWV 659), il Siciliano (dalla Sonata per flauto in mi bemolle maggiore, BWV 1031) e la Sinfonia in re maggiore per orchestra (dalla Cantata n. 29 “Wir danken dir, Gott”). Le trascrizioni per pianoforte di questi tre brani sono di Wilhelm Kempff  (1895-1991), uno dei più grandi pianisti del secolo scorso, che fa parte della storia della IUC, perché suonò tante volte nell'aula magna.

Completa il concerto un altro capolavoro della musica di tutti i tempi, la Sonata in La maggiore, op. 101 di Ludwig van Beethoven, il cui finale, un grandioso fugato, è un implicito omaggio a Bach da parte di un sommo musicista di un'altra epoca.

Musiche eseguite:
J.S. Bach/ W. Kempff: Nun komm’ der Heiden Heiland, BWV 659
Siciliano in Sol minore; Sinfonia in Re maggiore
L. van Beethoven: Sonata in La maggiore, op. 101
J.S. Bach: L’Arte della fuga, BWV 1080, parte I. Contrappunti I-X.

Veniteci a trovare
il 20 novembre 2012

Info

Località

Roma è la capitale della Repubblica Italiana, nonché capoluogo della provincia di Roma e della regione Lazio; in virtù del suo status di capitale, amministrativamente è un comune speciale. Per antonomasia, è definita l'Urbe e Città eterna.

Con 2 641 930 abitanti è il comune più popoloso d'Italia, mentre con 1.285 km² è il comune più esteso d'Italia e tra le maggiori capitali europee per ampiezza del territorio.

Fondata secondo la tradizione il 21 aprile 753 a.C., nel corso dei suoi tre millenni di storia è stata la prima grande metropoli dell'umanità, cuore di una delle più importanti civiltà antiche, che influenzò la società, la cultura, la lingua, la letteratura, l'arte, l'architettura, la filosofia, la religione, il diritto e i costumi dei secoli successivi. Luogo di origine della lingua latina, fu capitale dell'Impero romano, che estendeva il suo dominio su tutto il bacino del Mediterraneo e gran parte dell'Europa, dello Stato Pontificio, sottoposto al potere temporale dei papi, e del Regno d'Italia (dal 1871).

Nel mondo artistico occidentale vanta una situazione di eminenza che si sviluppa quasi ininterrottamente dal 200 a.C. al 1700 avanzato. Il suo centro storico delimitato dal perimetro delle mura aureliane, sovrapposizione di testimonianze di quasi tre millenni, è espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale europeo e, nel 1980, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la basilica di San Paolo fuori le mura, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Roma, cuore della cristianità cattolica, è l'unica città al mondo a ospitare al proprio interno un intero Stato, l'enclave della Città del Vaticano: per tale motivo è spesso definita capitale di due Stati.

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: