Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

L'EQUIVOCO DEL SUD di Carlo Borgomeo

Palazzo Marchesale Taviano LE, Italia
Google+

Quarto, ed ultimo, appuntamento con la rassegna "Quattro saggi a Palazzo", organizzata dal Circolo PD di Taviano, con la direzione artistica di Walter Spennato.

Giovedì 10 aprile, alle ore 18,30, presso il Palazzo Marchesale di Taviano, Carlo Borgomeo, presidente della società di consulenza Borgomeo&Co. e della Fondazione con il Sud, presenta il suo ultimo libro da poco pubblicato per i tipi di Laterza, "L'equivoco del Sud".

Ad accompagnare l'autore nella presentazione del libro ci sarà Walter Spennato, Dottore di ricerca in Sociologia ed esperto di Sviluppo locale.

Parlare di Mezzogiorno è diventato perfino noioso: l'impressione è che sia una questione irrisolvibile. Metà degli italiani pensa che al Sud siano stati dati soldi; l'altra metà denuncia l'insufficienza delle risorse e l'incoerenza delle politiche adottate.

Al di là di interventi sbagliati, sprechi, incapacità, c'è stato un errore di fondo: condannare il Sud a inseguire il livello di reddito del Nord, a importare modelli estranei alla cultura e alle tradizioni e a sviluppare, di fatto, una dimensione politica di dipendenza.

Per spezzare questa logica, secondo Borgomeo - già presidente della Società per l’imprenditorialità giovanile (IG) e poi amministratore delegato di Sviluppo Italia fino al 2002 - bisogna introdurre una profonda discontinuità, a partire dalla consapevolezza della natura vera del divario. Il Sud è meno ricco del Nord, ma la distanza più grave è nei diritti di cittadinanza, nella scuola, nei servizi sociali, nella cultura della legalità.

È da qui che, secondo l'autore, bisogna ripartire, convincendosi che la coesione sociale è una premessa, non un effetto dello sviluppo.

Carlo Borgomeo è un profondo conoscitore del terzo settore, è stato fondatore e primo presidente di «Vita non profit» magazine e consigliere delegato di Fondosviluppo Spa, fondo mutualistico della Confcooperative.

Ha inoltre ricoperto gli incarichi di vicepresidente del Programma LEED dell’OCSE, di consigliere di amministrazione di Italia Lavoro e dell'ISFOL e di capo della segreteria tecnica del Ministro per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno.

Veniteci a trovare
il 10 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: