Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

colori nell'antica paestum | vita dei colori e colori della vita

Museo Archeologico Nazionale Di Paestum Via Magna Grecia , Capaccio SA, Italia
Google+

un viaggio emozionante alla scoperta dei colori perduti di alcuni tesori conservati nel museo archeologico nazionale di paestum.

dal 12 aprile al 30 novembre 2014
tutti i giorni 8.45 _ 19.30
[ultimo ingresso alle 18.45]
chiuso il 1° e il 3° lunedì del mese

biglietti
biglietto integrato museo, parco archeologico:
€ 10,00 intero
€ 5,00 ridotto

info:
http://www.cilento-net.it/colori-antica-paestum/

la mostra narra una storia lontana che si svolge fra il VI e il III secolo avanti cristo, trasportando i visitatori nella città greca di poseidonia, divenuta la lucana paistom, quindi la romana paestum.
protagonista: il colore, un punto di vista di grande efficacia per restituire volti e parole ai materiali che la lunga storia del nostro paese ci ha consegnato.
scopriremo l’importanza del colore nella vita dell’antica paestum e, nello stesso tempo, la sua fragilità, analoga a quella delle nostre vite, perché i colori si deteriorano fino a dissolversi o lasciano soltanto labili tracce della loro antica presenza.

“la bella mostra, che inaugura quest’anno la primavera di paestum, propone una ricca serie di riflessioni e guida verso scoperte inedite che svelano come l’immaginario legato alla storia dell’arte antica sia in realtà molto convenzionale e incolore, mentre le nuove ricerche e gli studi hanno ormai restituito vita e espressività ai monumenti. […] il museo diviene il luogo della rivelazione dove tornare più volte a guardare con occhi sempre nuovi ciò che da tempo si conosce. così l’artificio virtuale incontra la realtà tangibile e con essa si confronta sollecitando l’interesse del pubblico all’osservazione che ciò che rimane del passato è la permanenza del progetto creativo e non un mutilo frammento.” [adele campanelli, soprintendente ai beni archeologici di salerno, avellino, benevento e caserta]

Veniteci a trovare
il 12 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: