Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

PRECARIATO E PRECARIETA' DEL SISTEMA DELL'INFORMAZIONE I buchi neri del giornalismo italiano

Piccolo Apollo c/o I.T.I.S G.Galilei, via Nino Bixio 80b (angolo via Conte Verde) , Roma, Italia
Google+

In principio era il Precariato. Poi venne la Crisi. Ora la Precarietà avvolge l'intero sistema dell'informazione, piccona e morde le Cattedrali della Carta Stampata, informa di sé la Suburra della Tv popolata dai talkshow, misconosce la stessa identità di chi si ostina a ritenere che informare sia una cosa seria e utile, oltre che un mestiere dignitoso. Dal frullatore della convergenza digitale – un elettrodomestico imperdibile - schizzano sprazzi di futuro e spruzzi di contraddizioni le cui soluzioni sono affidate a un Mercato Precarizzante e a una Politica Latitante.


Letture di storie di precariato giornalistico

Storie liberamente tratte dal rapporto "Per 1000 euro un mese non basta" del comitato Errori di Stampa. Con Giorgina Pilozzi (AngeloMai Occupato), Caterina Carpio (Scuola Teatro Stabile di Torino, premio UBU 2013) e Emiliano Masala (Scuola Teatro Stabile di Torino, premio UBU 2007)



Proiezione Osservatorio TG – Diario di un paese

Ogni giorno nel nostro paese oltre 20 milioni di persone tra le 18.30 e le 21 guardano i telegiornali delle tre reti RAI, di Mediaset e la7. Secondo dati ISTAT per l'84,6% degli italiani i telegiornali sono la principale fonte di informazione. Eppure nessuno si chiede come siano costruite e comunicate le notizie e quanto influenzino l'opinione pubblica italiana. Alberto Baldazzi, giornalista radiotelevisivo dall'esperienza trentennale, lo fa da anni seguendo ogni sera tutti i telegiornali primetime e archiviandone i titoli principali. Grazie a questo prezioso lavoro di analisi, svolto a titolo quasi esclusivamente gratuito, riesce a dare una visione critica del mondo della notizia e dei limiti del fare giornalismo in Italia (doc prodotto con il sostegno di Open Society Foundation).

Regia: Maddalena Grechi e Camilla Ruggiero - Fotografia: Eros Achiardi, Camilla Ruggiero - Montaggio: Eros Achiardi - Suono: Marco Neri, Camilla Ruggiero - Con: Alberto Baldazzi, Luca Baldazzi, Lorenzo Coletta - Produzione: Zalab con il supporto di: Open Society Foundations. (Italia, 11' Zalab 2013)




I buchi neri del giornalismo italiano

Incontro con Alberto Baldazzi (Direttore Osservatorio TG), Vincenzo Vita (giornalista, ex-Sottosegretario del Ministero delle Comunicazioni e già Vice-Presidente della Commissione Cultura al Senato), Francesca Fornario (giornalista - L'Unità, Radio 2 - e autrice satirica), Valeria Calicchio (Comitato Errori di Stampa, Consulta Precari e Free Lance A.S.R), Maurizio Bekar (Coordinatore Nazionale della Commissione per il lavoro autonomo FNSI).




Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 7,00 € - sottoscrizione libera per ogni evento)



Uff Stampa Apollo 11: g.ghigi@apolloundici.it - 345 7330465

seguiteci su Facebook e su Twitter

Veniteci a trovare
il 11 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: