Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

TRoK! + OFFSET + ZAUND ::: DIAMOND TERRIFIER | JUNKFOOD

Macao Viale Molise, 68, Milano, Italia
Google+

Facce note, suoni nuovi. E incontri nuovi, in una serata a tre teste dove TRoK! incontra ZAUND (l’anima sperimentratrice di Macao) e Offset.

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Un anno fa, suppergiù, gli Zs furono ospiti di TRoK! con un incendiario concerto alla Cascina Torchiera. Chi l'ha visto se lo ricorderà. Chi non c'era lo riveda qui: http://www.ursss.com/2013/04/zs/
Smaltita la lunga sbronza, Sam Hillmer torna a trovarci e a rinfrescarci le orecchie.
Sul palco con lui i Junkfood dalla Romagna, di cui una metà l'avete già vista, sempre in Torchiera, lo scorso gennaio con i Blessed Beat.
Facce note, suoni nuovi.



_ mercoledi' 16 aprile 014, ore 22


TRoK!, Offset e ZAUND proudly presentano:

* DIAMOND TERRIFIER [Zs sax solo | new york]
> https://soundcloud.com/diamondterrifier

* JUNKFOOD [experimental jazz-rock | romagna]
> http://www.junkfood4et.com/

a seguire
* Mark IRRLICHT [Progressive Electronic / Space Ambient]
presenta "Odyssey"
>https://soundcloud.com/markirrlicht



MACAO
viale Molise, 68 - Milano

macao.mi.it | facebook.com/macaopagina | @MacaoTwit
trok.it | facebook.com/TRoK666 | @TRoK_666
off-set.org | facebook.com/groups/offsetpropaganda



* DIAMOND TERRIFIER [Zs sax solo | new york]

Diamond Terrifier è Sam Hillmer degli Zs. Più precisamente, è l'incarnazione del sax e dell'elettronica di Sam. Il suo nome deriva dalla tradizione inglese del nome del dio indo-tibetano Vajrabairahva, e come questa divinità anche Diamond Terrifier si esprime attraverso positive qualità distruttive, trasmesse da noise e drone-music.
Diamond Terrifier sta seduto all'incrocio tra l'ambient-drone, la world-bass music e le mille tradizioni sassofonistiche non occidentali.
A fine 2013 è uscito il suo secondo disco, "The Subtle Body Wears A Shadow", pubblicato dalla fantastica etichetta Terrible Records.

> https://soundcloud.com/diamondterrifier



* JUNKFOOD [experimental jazz-rock | romagna]

I Junkfood sono Paolo Raineri (tromba, flicorno, fx), Michelangelo Vanni (chitarra, fx), Simone Calderoni (basso, fx) e Simone Cavina (batteria, fx).
Il background musicale estremamente eterogeneo dei singoli componenti ha fin dall’inizio orientato i Junkfood a cercare di proporre una sintesi tra generi molto diversi tra loro: post-rock strumentale, avant-jazz, ambient, elettronica, il tutto masticato e riproposto attraverso un sound coerente ed originale.
Nell'ultimo anno hanno curato la colonna sonora del film di Davide Labanti “L’impresa”, presentato al Festival del Cinema di Venezia, e pubblicato la loro seconda prova discografica “The cold summer of the dead”, uscita il 4 febbraio del 2014 per Trovarobato / Blinde Proteus. A fine maggio suoneranno al Primavera Sound 2014 di Barcellona (Spagna).

"Si fa tutto al momento, in tempo reale.
Non ci interessa improvvisare per provare a noi stessi o ad altri che possiamo farlo, che sappiamo farlo. A noi interessa il processo come catarsi, l’improvvisazione come spazio di ricerca personale e collettiva, la possibilità di perdersi, trovarsi o scontrarsi. Per sperimentare un qualche tipo di emozione, non solo tra di noi.
Per questo, quando suoniamo, ci piace esplorare pensieri e sentimenti che ci fanno un po’ paura, che ci attraggono e repellono allo stesso tempo, e che sembrano riguardare l’intima natura delle cose. La musica che scriviamo, in questo senso, non è altro che lo spazio e l’atmosfera ideali per queste riflessioni.
Le macchine mediano tutto, ci siamo ritrovati ad esserne dipendenti come nella vita di tutti i giorni. Anche se non ci sono mai sembrate così umane e sembrano darci più libertà di quella che ci sottraggono. E puoi ritrovarti ad empatizzare con esse più di quanto tu abbia mai fatto o temuto di fare.
Ma va bene, fintanto che ci permettono di estraniarci dalla realtà".

> http://www.junkfood4et.com/



a seguire
* Mark IRRLICHT [Progressive Electronic / Space Ambient]
presenta "Odyssey"

"Odyssey" è al tempo stesso il viaggio di un astronauta nello spazio profondo e il viaggio della mente nel regno della coscienza umana, in seguito alla trasmigrazione dell'anima. Il primo atto, "Spaceman", rappresenta il movimento impazzito del microcosmo nel macrocosmo: la velocità non guida l'esistenza se non è illuminata da una chiara visione. Nel secondo atto, "Kurzschluß", la mente, dubitando della propria individualità, accede ad una dimensione differente, discendendo nella profondità del ventre delle possibilità. Nel terzo atto, "Omega Nebula", l'anima già fluttua nei cieli al di sopra dell'illusione della materia e del linguaggio: scoprendo la sua connessione con ogni atomo della creazione, la mente realizza il mistero dell'infante cosmico. L'ultimo atto, "Ecstasy", vede l'ascensione dello spirito alla sorgente originaria, fonte di ogni manifestazione visibile ed invisibile. Attraverso la Comunione con questa luce interiore che guida il Tempo attraverso l'Eternità, la coscienza umana comprende il Mistero e realizza il suo destino.

> https://soundcloud.com/markirrlicht

Veniteci a trovare
il 16 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: