Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

ROSSOSEGNALE/3001LAB incontra Salvo Bonfiglio. FIGUR(in)E

Rossosegnale B&B Via Sacchini 18, Milano, Italia
Google+

RossoSegnale/3001LAB ArtGallery ha il piacere di invitarvi giovedì 17 aprile dalle ore 18.30 all’opening della nuova personale di Salvo Bonfiglio, FIGUR(in)E.
In occasione dell’inaugurazione potrete incontrare l’artista col quale fare due chiacchiere davanti ad un aperitivo in giardino gentilmente offerto da Drogheria Plinio.
Vi aspettiamo, in Via Sacchini 18 (M1-M2 Loreto) Milano, tel 0229527453!

SALVO BONFIGLIO
FIGUR(in)E

Opening 17 aprile 18.30
ROSSOSEGNALE/3001Lab
Via A. Sacchini 18 Milano

mar-mer-gio 17.30/19.30
dal ven. al lun. su appuntamento
+3929527453 info@rossosegnale.it

rossosegnale.it

RosseSegnale 3001/Lab è lieta di presentare il lavoro di Salvo Bonfiglio, nella sua personale FIGUR(in)E. Gioco di parole per evidenziare la doppia valenza del lavoro di Salvo. Le FIGURE che lui cattura sulle tele sono le espressioni del nostro quotidiano (ora più frequentemente parte dell’universo digitale) spesso in forma non poetica, anzi molto terrena; sono gesti, tic, sorrisi, pose fotografiche e quasi innaturali. La poetica del ricordo di Bonfiglio le trasforma però anche in FIGURINE. Veri e propri "oggetti" della memoria, in grado rappresentare la leggerezza e la perturbazione di un passato immaginifico, quello dell'adulto che, con uno sguardo accondiscendente, si proietta in una nostalgia inspiegabile ma necessaria, nell'illusione di tornare ad una etá della meraviglie.
Una infanzia, forse, di fatto, mai stata tale, capace di alterazioni fantastiche come quelle di Santi e "santini" raffigurati con gli occhi bendati, cortocircuito estetico con le odierne rappresentazioni nel web, effetti di un diritto alla privacy "al contrario" di chi invece dovrebbe ambire alla massima riconoscibilità e non all'evanescenza. I ricordi diventano così visioni. Proiezioni di qualcosa di nuovo. Di diverso. Da regressioni riemergono progressioni.
C’è un segno, nella pittura di Salvo, che rimanda al realismo intimo di Badodi o Casorati. E proprio prendendo in prestito una frase dal primo veniamo illuminati sul lavoro di Bonfiglio: “..Ma la realtà dell’artista, che è la natura da lui sognata e quindi espressa, non è altro che ciò che egli rappresenta su una tela: e quindi ciò che egli fa. L’arte diventa così un’ascesa e non un ritorno.”

Veniteci a trovare
il 17 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: