Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

SCRITTORI A SCUOLA: incontro con ASCANIO MARINELLI

Libreria Rinascita Piazza Roma, 7, Ascoli Piceno AP, Italia
Google+

Il 29 APRILE 2014 si svolgerà l'incontro del progetto Scrittori a scuola. I ragazzi del liceo Scientifico di Ascoli Piceno presenteranno, presso il liceo Orsini ai compagni (la mattina) e alla cittadinanza presso la libreria Rinascita (il pomeriggio dalle ore 16), Ascanio Marinelli, autore del bellissimo "Chiaramagica". L'incontro sarà anche l'occasione per scoprire il nuovo romanzo dell'autore: "Amici per morire"

Gli appuntamenti:

– Mattina (dalle 11.00) Liceo Scientifico “Orsini”

– Pomeriggio (ore 16.00) Sala Conferenze Libreria Rinascita

I LIBRI:
"Chiaramagica"
Skipper, detto anche l’Italiano, dal suo punto di vista conduce una vita “ordinata”: si fa di eroina e cocaina, spaccia ricavandone di che vivere agiatamente, sta all’erta e cerca di non finire in galera. Abile, svelto, di bell’aspetto, vive a Francoforte, in un palazzo rispettabile, anche se non troppo lontano dai quartieri degradati che frequenta per “lavoro”. Ha un’ex moglie e dei figli grandi che non vede più da molto tempo. La sua esistenza è come una bolla di sapone nella quale non solo i rumori esterni, ma anche le emozioni, ormai, arrivano attutite. In questa oasi suicida di tranquillità, la sola presenza che riesce a scuoterlo, a imbarazzarlo, a interrogarlo, è quella di Claire, l’anziana vicina di casa che Skipper chiama affettuosamente Chiaretta. Lui l’aiuta di tanto in tanto a portare la spesa su per le scale e, già che c’è, utilizza la sua soffitta come bunker per nascondervi denaro e “roba”. L’intrecciarsi di queste due vite che in apparenza non potrebbero essere più distanti è in realtà, come nella più classica delle favole, l’elemento magico che dà una svolta al destino di Skipper. Una magia che non sta in niente di soprannaturale ma, piuttosto, nel valore estremo e nella rarità della comprensione, della solidarietà, dell’istintiva apertura all’altro come strumento per la conoscenza di sé. Per la prima volta, di fronte alla tenerezza e alla saggezza di Chiaretta, Skipper inizia a dubitare di tutto, specialmente di se stesso, mentre lei arriverà addirittura a saltare la barricata della legalità pur di evitargli dei guai, riuscendo a salvarlo da una retata della polizia. Il legame misterioso e profondo tra i due, che inizialmente sconcerta e confonde Skipper, è figlio della sofferenza – la sua, e quella di Chiaretta, che alla fine si rivelerà un’ex poliziotta cui la droga ha strappato un figlio – ma è anche il punto di equilibrio finora mancante tra i momenti di estrema euforia e le tentazioni autodistruttive, tra la finzione di una normalità per lui impossibile e il dolore lancinante della disillusione. L’impossibilità dell’amore malato tra lui e Saskia, una prostituta tossicodipendente, è l’ennesimo squarcio di verità sulla sua condizione. A Skipper non resta ora che il coraggio di una telefonata: dopo, c’è il salto nell’ignoto mondo delle comunità di recupero. E prima, la storia vera di un uomo che ha raccontato come sia stato salvato da un angelo custode.


"Amici per morire"
“È una storia sconvolgente quella di Liano Lita, dagli anni della scuola al servizio militare.
Ascanio Marinelli la scrive col coraggio della consapevolezza, attraverso un lessico diretto, duro, una prosa dinamica e asciutta, come a voler solo registrare gli eventi, riferirli quasi da cronista, senza giudizio, pre-giudizio, senza disperazione o cedimento
Amici per morire é anche più di un'autobiografia: va oltre la vicenda personale, poiché in essa si riflette lo spaccato di una società, quella degli anni Sessanta, in parte, ma, soprattutto, dei Settanta e dei nascenti Ottanta, quando Liano e i suoi amici si trovano a vivere la loro disperata adolescenza e una più tragica giovinezza.”
(tratto dall’introduzione di Donatella Giancaspero)


Ascanio Marinelli
È nato a Camerino, nelle Marche, nel 1959, ed è vissuto a lungo nei pressi di Darmstadt, in Germania. Dopo oltre trent’anni di tossicodipendenza e due falliti tentativi di recupero, è uscito dal tunnel della droga trascorrendo quattro anni nella comunità di San Patrignano, dove ha scritto Chiaramagica, il suo primo romanzo.


Il progetto:
Scrittori a Scuola - I ragazzi protagonisti della diffusione della lettura
La libreria Rinascita, in collaborazione con alcune scuole secondarie della provincia, organizza per il secondo anno la serie di incontri con l’autore in cui gli studenti presenteranno in modo originale e creativo scrittori del panorama nazionale ai loro compagni e alla cittadinanza.
I ragazzi protagonisti, ecco il motto alla base del progetto curato da Rinascita e da alcune scuole del nostro territorio.
L’idea è semplice. Le presentazioni con l’autore sono sempre legate ad una certa rigidità. Gli scrittori vengono proposti alla cittadinanza in situazioni diverse e meritevoli ma mai in modo davvero efficace e capace di interessare i più giovani. Partendo da questa distanza tra adolescenti e lettura, Rinascita ha creato insieme all’Istituto Tecnico “G. Mazzocchi” di Ascoli Piceno il progetto Scrittori a scuola. In questa iniziativa, che coinvolge in una rete di scuole oltre la capofila “G. Mazzocchi”, il liceo Classico G. Leopardi di San Benedetto, il Liceo Scientifico Orsini, L’ITIS Fermi, il Liceo della Comunicazione T. Relucenti e il Liceo Artistico O. Licini di Ascoli, gli autori vengono presentati e mediati al pubblico dagli studenti, in modo che una volta tanto sia la giovane generazione a invitare alla lettura gli adulti.
Il progetto, articolato e complesso si svolge in tre fasi. Inizialmente i ragazzi delle scuole coinvolte leggono i libri dell’autore da loro “adottato” e realizzano una intervista-presentazione dedicata all’autore stesso. Ogni scuola ha adottato uno o più autori. Ciascun autore viene poi invitato nella nostra città per un doppio evento. La mattina infatti i ragazzi curatori del progetto presentano l’autore ai loro compagni di scuola presso gli istituti. Il pomeriggio, invece, la presentazione sempre a cura dei giovanissimi relatori, ma si svolge nella libreria Rinascita, dinanzi al pubblico cittadino.
Il progetto vuole far sì che i lettori adolescenti possano confrontarsi, in modo originale e divertente con scrittori del panorama nazionale, superando le divisione e le etichette tra docente, discente; adulto , ragazzo. Una volta tanto saranno i ragazzi a prendere per primi la parola, per mostrarci e farci conoscere alcuni interessanti scrittori.

Veniteci a trovare
il 29 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: