Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Maratona del Gusto delle Carni Suine

Porpetto UD, Italia
Google+

Una maratona del gusto vi attende nella Riviera Friulana, grazie alla Fieste dei Nemoraz Dal Purcit (festa degli innamorati del maiale) a Porpetto, ormai alla sua 45esima edizione.

Non passa mai di moda il gusto delle carni suine, frutto di un'arte ormai antica qual è quella della norcineria: una delle componenti più ambite dell'arte dei mestieri che arricchisce la civiltà contadina.

Sono infatti ormai quarantacinque anni che a Porpetto (UD), nel cuore della Riviera Friulana si svolge la 'Fieste dai nemoraz dal purzit', una saga della cucina tipica di origini rurali, nata proprio nella ricorrenza della festa di San Valentino, e talmente richiesta da imporre agli organizzatori del ristorante Alla Tavernetta Da Aligi di mantenerla per un mese intero.

La 'Fieste', che inizierà il 2 febbraio, si protrarrà fino al 3 marzo. E prevede quindici piatti. Aperti dal più tradizionale degli antipasti dei convivi di casa, approntati per gli ospiti di riguardo o i parenti stretti: il prosciutto crudo. Ma ecco subito spuntare una ghiottoneria che alla gustosità dell'impasto di carni suine contrappone l'acre sentore dell'aceto di casa: il salame cotto nell'aceto. Del maiale non si butta via nulla: ecco le orecchie fritte. Quindi il lardo fritto: le 'cicciole'.

Per tranquillizzare il palato dei meno usi ai sapori del mondo rurale, il riso con la salsiccia e l'orzo e fagioli rappresentano un gusto intermezzo prima delle ghiotte ossa e piedini bolliti. E della morbida lingua con paté di cavoli.

Ecco nel menù della 'Fieste' la salsiccia, la pancetta e lo spiedino alla griglia. Seguiti da due piatti principi della civiltà contadina friulana: il cotechino, o musetto, e la brovada, pietanza di rape messe a macerare nell'aceto e bollite. Dopo l'acre sapore del contorno prediletto dalle carni suine, ecco il gustoso fegato al vino.

La maratona del gusto arriva in chiusura il succulento stinco al forno, ghiotta portata per gli insaziabili. La pace dei sensi? Arriva con i biscotti, i gialletti di mais.

Per informazioni contattare il recapito indicato.

Veniteci a trovare
dal 2 febbraio al 3 marzo 2013

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: