Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

VICTORZETA & I FIORI BLU LIVE @ BLUBEMOLLE - SARNO (SA) // VENERDI 11 APRILE // INGRESSO GRATUITO //

Blubemolle Via II Traversa Matteotti , 13, Sarno SA, Italia
Google+

VictorZeta: Ai limiti dell’alfabeto, ai limiti di ogni lista, ai margini di ogni comunità di interessi: lavorativi, aziendali, sociali, professionali, affettivi, familiari. VZ: lettere conclusive che preannunciano la fine, ogni volta che, spulciando una lista, ci si sente sollevati a vedere che i candidati sono quasi finiti, ci si abbandona a un crescente disinteresse verso chi ancora manca all’appello. Victor è stato ragioniere, avvocato, rappresentante, impiegato, attore, cantante, produttore, regista, insegnante, poeta. Eppure sempre da tutti considerato matricola in ogni sua attività. La sindrome del gregario o della matricola non lo tange, la sua forza è nel distacco, che lo rende immune a ogni attacco o provocazione proveniente da chi da "altri" è stato sempre considerato più affidabile, competente, meritevole. In un limbo senza né felicità né tragedia in cui l’unica salvezza sembrano essere le opzioni di tipo trasformistico s’immerge nel suo sonno paranoico VZ., fino a precipitare nel paradosso dei "fiori blu".


“ Dans le Rêve”
Un disco di citazioni e innumerevoli rimandi: "Dans le rêve" è il titolo di una prima raccolta di opere di Bertrand-Jean Redon, d'impronta fortemente simbolista e surrealista.
Victorzeta e i "Fiori blu" (ovviamente presi in prestito da R.Queneau) è un caleidoscopio dentro cui il mondo, per come è, viene filtrato e rielaborato, in chiave fortemente allegorica, sarcastica e distopica, per mezzo dei più vari logos musicali.
Da Tom Waits a Giorgio Gaber, Celentano, f.lli Bennato, De Andrè, Battiato, Jannacci, Lauzi, Paoli,Tenco, Capossela, fino a P. di Capri e F. Califano, Mina, la Vanoni e a tanti altri ancora, siamo debitori e impenitenti sciorinatori di versi e frasi, suggeriteci in tempi di quasi-sogno.
Le chiavi musicali spaziano dal folk, reggae, ska, bossa, latin, manouche, musica balcanica con qualche chicca blues, una su tutte l'omaggio a Giorgio Gaber nella bonus track.
Da segnalare inoltre l'omaggio al poeta polacco Czeslaw Miłosz, premio nobel nel 1980, celebrato nei versi del suo celebre poema Tak mało (così poco), come intro e all'interno della ballata folk Numeri0123,
"Nuove Strade" vuole essere un omaggio al film "la Strada", di Federico Fellini, premio oscar come miglior film straniero nel 1957.
Ogni elemento de i Victorzeta e i Fiori Blu appartiene alla scena underground napoletana come Crisma33, Gentleman's agreement, Gnut, Babele e Toubab.

Veniteci a trovare
dal 11 al 12 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: