Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

P.A. 3.0: Innovi@mo? Government, formazione e governance

Camera Di Commercio Sassari Sassari SS, Italia
Google+

Grazie allo sviluppo del Web 2.0., che consente un maggiore livello di interazione fra i siti istituzionali e gli utenti, la comunicazione on line nella PA sta velocemente cambiando. I siti web si sono ormai trasformati in portali pubblici e in sportelli virtuali che consentono forme avanzate di governement.
Nuovi modi di partecipazione dei cittadini si sono sviluppati attraverso processi decisionali inclusivi e l’e-democracy, modificando anche la governance. I social network sono diventati ormai uno strumento quasi irrinunciabile per il dialogo e il confronto tra i cittadini e la PA, in un’ottica di multicanalità.
Il vantaggio più evidente di questi strumenti è dato dalla loro interattività che li rende particolarmente adatti ad un’Amministrazione aperta e attenta ai bisogni degli utenti (cittadini, imprese, altre Istituzioni) e che voglia mantenersi in costante dialogo con un contesto sempre più allargato, esigente, multiculturale e plurilingue.
E’ evidente che tanto più gli utenti saranno in grado di utilizzare gli strumenti di comunicazione on line, tanto più aumenterà il livello di diffusione, trasparenza, facilità di accesso, interattività, completezza e personalizzazione dei servizi erogati dalle P.A..E qui entra in gioco la formazione quale leva di sviluppo delle competenze sia degli utenti che della stessa PA. L’innovazione, in questo caso, passa non solo attraverso la dotazione delle PA di infrastrutture tecnologiche di ultima generazione ma, soprattutto dalla diffusione della cultura della partecipazione, dell’etica e delle trasparenza, della tracciabilità, della responsabilità e rendicontabilità.
La formazione è uno strumento potente e indispensabile anche per accrescere le competenze tecniche, in modo che le capacità delle persone e delle organizzazioni posssano sfruttare l’enorme potenziale che le tecnologie offrono.
Con un consistente investimento nello sviluppo di nuovi valori, saperi e capacità sarà possibile aumentare e rendere proficuo il coinvolgimento dei cittadini nella costruzione delle politiche pubbliche.
Il "Piano di e-government 2012" e il "Codice dell'Amministrazione Digitale" (CAD) disciplinano l’utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nella PA. Le parole chiave della nuova era del web che si sta già affermando sono trasparenza e openness, cioè apertura. Altri temi importanti sono poi l’Agenda Digitale e l’Identità Digitale, le infrastrutture ICT, le Smart City, le communities, i social refernce, what else?
Ma mentre si può già parlare di Web 3.0. il divario digitale si accresce. Che cosa caratterizzerà dunque la P.A. del futuro? E che ruolo potrà svolgere in questo processo la formazione?
Il Progetto I’M Sardegna, realizzato dal FormezPA su incarico del Centro Regionale di Programmazione, propone il 6° evento di un percorso di riflessione e di costruzione di foresight dedicato ai temi strategici dell’innovazione in Sardegna. Il ruolo della P.A. e l’efficacia della sua azione di governo costituiscono senza dubbio una delle chiavi di volta per aumentare il livello di innovazione e facilitare il recupero di competitività del nostro sistema-regione.

I temi e i protagonisti
Nel corso del convegno si parlerà di riforme regionali plausibili con Gianmario Demuro (Assessore agli AA.GG., Personale e Riforma della Regione Autonoma Sardegna e Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Facoltà di Giurisprudenza Università degli Studi di Cagliari) del come e perché rendere Smart la Pubblica Amministrazione indipendentemente dalla taglia con Micaela Terzi ( Esperta di marketing & Comunicazione e Socia fondatrice di Mobirev Srl e Urbano Creativo Srl), della Smart Specialisation Strategy nazionale con Mario Calderini (Professore ordinario Politecnico di Milano e vicedirettore dell’Alta Scuola Politecnica), di riforme nazionali plausibili con Roberto Bin (Docente ordinario di Diritto Costituzionale all'Università di Ferrara), del nuovo CAD-Codice dell’Amministrazione Digitale con Leda Guidi (Responsabile dei servizi di Comunicazione e Europe Direct del Comune di Bologna), del rapporto della città di Firenze con l'innovazione con Simone Tani (Direttore Generale Innovazione Comune di Firenze), e di come innova Cameron a Londra per la Gran Bretagna, in web conference con Alice Pilia (Task force del Governo Cameron, Londra).

Modalità di iscrizione
Il convegno si svolgerà a Sassari, il prossimo 11 aprile, dalle ore 09.30 alle ore 17.00, presso la Sala Convegni Camera di Commercio di Sassari, in via Roma n.74.
Per maggiori informazioni o per iscriversi all’iniziativa, è sufficiente collegarsi al sito web del progetto www.imsardegna.it e compilare online il modulo di adesione o inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica im.sardegna@formez.it.
La partecipazione all’evento è gratuita ma per motivi organizzativi si richiede di segnalare la partecipazione al buffet, offerto dal FormezPA, entro il 10 aprile 2014.

Veniteci a trovare
il 11 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: