Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Visite e tour a Marzabotto

Marzabotto BO, Italia
Google+

Domenica 3 marzo, visita agli scavi (14.30) e spettacolo con Gian Antonio Stella (16.30) Dagli Etruschi all’invasione dei “Vandali”.

Ore 14.30 visita guidata al museo e all'area archieologica della città di Kainua a cura del Direttore Paola Desantis

Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria”, Via Porrettana Sud n. 13

Ore 16.30 - “Vandali! L'assalto alle bellezze d'Italia” di e con Gian Antonio Stella e con la partecipazione straordinaria del Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari

Teatro Comunale, Via Matteotti

Una visita guidata al Museo Etrusco come antipasto allo spettacolo “Vandali”, di e con Gian Antonio Stella.

Succede domenica 3 marzo a Marzabotto dove alle 14.30 Paola Desantis condurrà una visita guidata al museo e agli scavi della città etrusca di Kainua (ingresso 2 euro, info 051 932353)

Alle 16.30 al Teatro Comunale (Via Matteotti), Gian Antonio Stella porta in scena il suo spettacolo Vandali! L’assalto alle bellezze d’Italia, con duetto finale con il Soprintendente Archeologo, Filippo Maria Gambari (ingresso 8 euro, info 051 932907)

Possibilità di acquistare il pacchetto “Un giorno a Marzabotto” (30 euro) comprendente pranzo o cena al Ristorante MISA (051 932800), visita guidata al Museo (ore 14.30) e spettacolo (ore 16.30)

Info: 051 932907 - 334 6933488

Il tempio di Apollo a Selinunte ingabbiato da anni dalle impalcature perché nessuno le smonta. La campagna veneta di Palladio e Giorgione rovinata da un caos di villette, ipermercati e capannoni. I mosaici di Pompei che si sgretolano perché l'ultimo mosaicista è in pensione da 10 anni mentre il commissario spende 103mila euro per censire 55 cani randagi. La tenuta agricola di Cavour cannibalizzata dai teppisti. Il villaggio preistorico di Nola affogato nell'acqua perché la pompa non funziona. La tracotanza di un abusivismo che, di condono in condono, è salito a 4 milioni e mezzo di alloggi nei quali vivono undici milioni di italiani.

Le uniche ricchezze che abbiamo, il paesaggio, i siti archeologici, i musei, i borghi medievali, la bellezza, sono sotto attacco. Un incubo culturale. Eravamo i primi al mondo nel turismo: siamo precipitati al 28° posto e il portale italia.it, costato milioni di euro, è 184.594° fra i siti web più visitati del pianeta.

Una classe dirigente seria sarebbe allarmatissima. La nostra no. E si tiene stretti tutti i privilegi. Le sole auto blu costano due volte e mezzo l'intero stanziamento per i Beni culturali, più che dimezzato in 10 anni. La serrata denuncia di uno scempio in uno spettacolo di e con Gian Antonio Stella in veste di narratore e Gualtiero Bertelli e i suoi musicisti a “raccontare” l'Italia con le loro musiche.

Al termine, una parte dedicata al Museo Etrusco di Marzabo

Veniteci a trovare
il 3 marzo 2013

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: