Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Sulla pelle del paziente oncologico. SECONDA EDIZIONE

Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini Piazza Carlo Forlanini 1, Roma, Italia
Google+

La possibilità di sopravvivere al cancro è insieme una conquista e una realtà del nostro tempo grazie alla sinergia tra diagnosi precoce e terapie target, che hanno ridotto la mortalità in maniera sempre più significativa, ma non sempre si accompagnano ad una qualità della vita soddisfacente.
Studi di psicologia hanno dimostrato come lo stato d’animo del paziente oncologico, già messo a dura prova dalla malattia, risenta fortemente dello stress e degli effetti del trattamento cui va incontro. Un’ esigenza pressante cui si impone una presa in carico del paziente non solo dal punto di vista oncologico, ma anche dermatologico. Riconsegnare alla vita un organismo profondamente minato,di qui il titolo del progetto “Il corpo Ritrovato”, è un ‘ esigenza imprescindibile del paziente oncologico, che affianco alla terapia tradizionale necessita di un controllo mirato a contrastare e/o, dove possibile, risolvere, ridurre, rallentare i danni che, altrimenti e inesorabilmente subirebbe sulla propria pelle e sul proprio aspetto estetico dalla terapia che gli salva la vita. Infatti, la terapia oncologica contrasta la patologia tumorale, ma spesso non salvaguarda organi e cellule sane, determinando a livello della cute una serie di alterazioni fortemente invalidanti. Risulta sempre più evidente, pertanto, la necessità di offrire al paziente oncologico un servizio di supporto preventivo e correttivo, ma anche la valutazione e la standardizzazione di nuovi protocolli diagnostico-terapeutici al fine di poter ottenere ulteriori progressi anche dal punto di vista della prevenzione nell’ambito di un rapporto collaborativo multidisciplinare tra i diversi specialisti.

Per info ed iscrizioni: ilcorporitrovato@meeter.it

Veniteci a trovare
il 13 giugno 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: