Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

INDIE #18 - PRIMA SERATA

Politeama Corso Cavour 20, Pavia PV, Italia
Google+

MARTEDI' 15 APRILE
Sala Politeama - corso Cavour, 20 - Pavia

ore 20.30
FELICE CHI E' DIVERSO

Regia Gianni Amelio, interpreti Giorgio Bongiovanni, Nicola Calì, Francesco Cocola, Pieralberto Marchesini, Roberto Pagliero, Claudio Mori, Alba Montori, origine Italia 2014, durata 93'.

L'universo dell’omosessualità nel nostro paese al centro di uno dei due soli film italiani selezionati Fuori Concorso alla Berlinale 2014.
Tra voci, testimonianze, ricordi ed esperienze di vita di persone che hanno vissuto la discriminazione degli anni del fascismo come del secondo dopoguerra un ritratto sentito dei protagonisti attraverso parole e immagini. Contro una denigrazione volgare che coltiva gli istinti peggiori anziché spingere alla riflessione più pacata e condivisibile: quella comune alla maggior parte dei media. I cinegiornali, la stampa nazionale, i programmi televisivi ed il cinema.
Dolore fisico e dell’anima, ferite e lividi in superficie o in profondità.
La diversità è solo una macchietta, un'anomalia folcloristica, lo stereotipo per una gag in tv o può concretizzarsi in una vicenda individuale, in un vissuto personale, in un ritratto che coraggiosamente rifiuta il vittimismo, perché crede nell'uguaglianza vera? Ha senso giudicare qualcuno dalla persona con cui fa l'amore? O dobbiamo dare ragione a chi sosteneva “Albero che non cresce, bisogna tagliarlo”? Liberatorio.

ore 22.30
DALLAS BUYERS CLUB

Regia Jean-Marc Vallée, interpreti Matthew McConaughey, Jennifer Garner, Jared Leto, Denis O'Hare, Steve Zahn, Michael O'Neill, Dallas Roberts, Griffin Dunne, origine USA 2013, durata 117'.

A Ron Woodroof/Matthew McConaughey, elettricista in Texas, viene diagnosticato l'Aids e pochi giorni di vita. Siamo nel 1986 e le terapie mediche ufficiali latitano, ma Woodroof non vuole -e non può- lasciarsi morire: ecco allora l'uso di farmaci illegali e alternativi, ecco il giro di contrabbando per renderli disponibili ad altri malati.
Una vicenda autentica e che trabocca emozione. Per raccontarla si dimagrisce di 25 chili, si cerca l'empatia attraverso il distacco, si usano star conclamate insieme ad onesti e sconosciuti semidebuttanti. E alla fine si vince anche l'Oscar.
È un passato ancora palpitante quello che ci guarda dallo schermo. Sono emozioni vere. Le inquadrature rendono palesi i sottotesti: i corpi rovinati, la pelle sottile, i volti emaciati. Le interpretazioni superbe degli attori in gioco ci rendono ancora più consapevoli della gravità del problema. La rabbia, gli occhi infossati, il male che dilaga. A volte il mainstream percorre strade coraggiose e lo fa con empito corretto e pieno di sentimento. A volte la carta che vince è sotto il mazzo. A volte è necessario rischiare di perdere tutto per tentare di sopravvivere a noi stessi e rimontare coraggiosamente la china. Di primo piano.

Veniteci a trovare
il 15 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: