Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Massimo Masiello in "Sala Operatoria", 9-10-11 Maggio, Montil.

Cinema Montil Multisala Via Bonito 10, Castellammare di Stabia NA, Italia
Google+

Tavole Da Palcoscenico e Compagnia del Futuro presentano ' Massimo Masiello in "Sala Operatoria".
Scritto e diretto da Cristian Izzo
e con (in o.a.)
Cristian Izzo
Alessandro Langellotti
Maia Salvato
Adriana Serrapica

Musiche Originali
Salvatore Torregrossa
Disegno Luci
Ettore Nigro
Scene
Francesco Esposito
Costumi
Carla Vitaglione

Fonica
Giosue Parlato
Organizzazione Generale
Maia Salvato per t.d.p.
Aiuto Regia
Alessandro Verdoliva
Riprese video
Emilio Costa

Salvatore ha paura degli aghi: tanta paura degli aghi, una vera e propria fobia. Peccato sia giunto il momento di subire un banalissimo intervento chirurgico per rimuovere un tumore benigno dalla lingua, un "papilloma". Questa spiacevole vicenda lo catapulta improvvisamente in un mondo ospedaliero abitato da incompetenti, indolenti, impreparati ed indifferenti individui: ma se l'inconveniente di affidare la propria salute a persone che hanno fatto il "giuramento di Ippocrate" con la mano sinistra poteva essere messo in conto a priori, l'incontro con qualcuno che per legittima difesa ha deciso di accamparsi ed abitare lo spazio antistante la sala operatoria, dove attende da mesi per un'appendicite, è davvero imprevedibile. Emilio, questo il nome del degente, difende in maniera singolare e filosofica il suo posto e il diritto ad occuparlo, mentre Salvatore, nervoso e preoccupato, subendo la compagnia forzata del "padrone di casa", rivendica la volontà di andar via. Salvatore non lo sa, ma Emilio sta compiendo quella che dovrebbe essere la funzione del personale di qualsiasi ospedale nei confronti delle persone che vi entrano: farle uscire fuori di lì, vive.

Veniteci a trovare
dal 9 al 11 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: