Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

DAVIDE ZILLI & I Jazzabbestia//Presentazione nuovo disco "IL CONGIUNTIVO SE NE VA"

75 BEAT Via Privata Tirso, 3, Milano, Italia
Google+

75 BEAT è felice di presentare il nuovo lavoro di Davide Zilli, ironico ed insolito chansonnier che torna sulle scene in compagnia dei fidati Jazzabbestia, dall'emblematico titolo:"Il Congiuntivo se ne va".
E se ce lo dice lui che è anche prof. d'Italiano, forse c'è da crederci.

Per l'occasione live per voi:
Davide Zilli, voce e piano
Gianni Satta, tromba
Alessandro Cassani, contrabbasso
Alberto Venturini, batteria e clarinetto

Ingresso con tessera Arci + sottoscrizione 5 Euro

IL CONGIUNTIVO SE NE VA

Dopo il successo dell'album -e del singolo- "Coinquilini"(qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=yASV7w_BtUk), dove ha raccontato con ironia passioni, nevrosi e precarietà di un'intera generazione, il cantautore-professore Davide Zilli torna con "Il congiuntivo se ne va", parlando..degli stessi temi, ma amplificandoli con sonorità più orchestrali e contaminate, tra swing e tango, tra blues e mazurche, tra il latin e lo ska.
Insieme a lui i travolgenti Jazzabbestia, in un disco prodotto per la Aemme Records con ospiti del mondo jazzistico e cantautorale milanese.
Le cose cambiano, gli amori finiscono, il congiuntivo sparisce, Zilli incide il secondo album.
"Ma" - assicura - "smetto quando voglio".

Dicono di lui:

“Davide colpisce sin dal primo ascolto per la sua sottile ironia, il suo fine lavoro di cesello con le parole, una scrittura sempre in punta di fioretto, uno sguardo disincantato verso la nostra società” (“L’isola che non c’era”)

“Un talento D.O.C. Gustosissimi i testi, impeccabili gli arrangiamenti” (“Rockerilla”)

“Otto spumeggianti brani dal sapore jazz, otto pezzi che ti ritrovi a canticchiare, otto diamanti sonori. (“Musicplus”)

"Insomma, Davide Zilli è uno che sa divertire e far pensare. Soprattutto rinverdisce un filone - quello a metà strada tra la canzone seria e il guizzo cabarettistico - che da tempo non trova più interpreti e autori credibili. E lo fa destraggiandosi con perizia tra jazz e bossanove, da musicista preparato quale è" ("La Brigata Lolli")

"Davide Zilli è, oggi più che mai, un cantautore "intelligente", padrone della tecnica che scorre nelle lunghe dita di pianista professionista e abile giocoliere di parole in grado di strappare sorrisi e risate lungo tutto l'arco dell'esibizione, senza scendere mai di ritmo scenico e senza inciampare nella ripetitività o in un qualcosa che si possa definire anche minimamente scontato" ("Cremaonline")

“Brani leggeri, jazz, densi di giochi di parole spesso geniali cantati da un Samuele Bersani divertito/divertente, ma suonati da un Capossela lucido e lineare” (“Friction”)

Veniteci a trovare
il 16 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: