Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

I MONOLOGHI DELLA DARBUKA

PALAB piazzetta del fondaco snc, Palermo, Italia
Google+

Racconti deliranti, tra il serio ed il faceto, di un percussionista che del ritmo ne ha fatto un ossessione

Un monologo parlato suonato, tra serio ed il faceto. Dichiarazione di un ossessione di un percussionista delirante che dal ritmo del cuore costruisce il suo viaggio verso il ritmo, l'ascolto, l'ironia, la risata e l'antropologia delle percussioni.
Accompagnato dalla sua amata Darbuka, viaggia sul fiume di parole e di suoni primordiali e ancestrali, descrivendo il mondo dal punto di vista di chi del suono ne ha fatto "malattia".

La Darbuka è lo strumento per eccellenza del mondo medio orientale, unisce la musica dal
mondo arabo, alla Romania, sino alla Grecia, alla Turchia ed oltre. La sua tecnica prende spunto, per certi versi dalla tabla indiana, infatti viene chiamata tabla egiziana e dallo Zarb iraniano, con un approccio sempre legato ai movimenti ritmici Afro.
Originariamente il fusto è in coccio, ma le versioni moderne professionali da concerto sono
in alluminio, rame o ottone.

Giorgio Rizzo percussionista multietnico, da 18 anni si occupa di etnologia della musica orientale, la sua formazione frutto di ricerche personali sul suono proviene da diversi maestri col quale ha studiato tra i quali: Glen Velez, Hossam Ramzy, B. Chemirani.
Ha partecipato a svariati progetti di musica etnica tra i quali “Festival Sete Sois Sete Luas”, in Portogallo a San Paolo con “L’Orchestra do mediterraneo”, Parigi e Olanda.
Attualmente conduce progetti di ricerca musicale e etnica, occupandosi anche molto di ritmo rivolto alla danza da quella orientale sino a quella contemporanea.
Vanta molteplici esperienze nel mondo discografico, Califano, G. Ferri, Nino D’angelo, Alberto Laurenti, Buddha Bar, Chakra lounge, Francesca Incudine, Terrae, Aptal,

Veniteci a trovare
il 17 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: