Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Inaugurazione: Alessia De Montis _ To be apple or not to be apple. Un dubbio amletico sull’amore pla

OltreDimore - Galleria d'arte contemporanea Via del Porto 48 a/b, Bologna, Italia
Google+

Giovedì 17 Aprile apertura straordinaria della galleria dalle 19 alle 23 per l'inaugurazione della mostra personale di Alessia De Montis "To be apple or not to be apple. Un dubbio amletico sull'amore Platonico".

L’inedito progetto dell’artista, iniziato nel 2012 a New York, comprende fotografie, video e installazioni che indagano il tema della relazione partendo dalla grande illusione dell’esistenza dell’ “altra metà”, che mai combacerà perfettamente, come solo possono le due parti di una stessa mela. Attraverso i tre concetti chiave ACCETTARE - MANIPOLARE – CUOCERE la mela scelta della De Montis come simbolo urta, provoca e affascina causando moti interni che non si esauriscono nell’immediato.

Dal saggio critico di Elena Abbiatici che accompagna la mostra: "Partendo dal Simposio platonico, l’artista, novella Zeus, separa il frutto in due metà, nate come parte di un uno, fatte della stessa anima. Le accetta in un processo che prevede una sintesi gestuale e temporale. Un taglio secco, ripreso dalla telecamera, a sfiorare i luoghi della coscienza e della storia di chi guarda. In seguito, cerca di capire come dopo la separazione della stessa anima in due metà distinte, l’Eros possa sussistere, resistere o meglio esistere per tenerle legate, pur nella distanza. Senza alcuna pretesa di sciogliere l'eterno interrogativo, con questo progetto Alessia vuole far entrare lo spettatore come nella pancia di Giona, ovvero dentro di sé, i propri fantasmi e vie di fuga, e proiettarlo all’interno di una pellicola cinematografica…."

Alessia De Montis (Livorno, 1976) vive e lavora tra Bologna, Milano e Roma. Le sue opere sono progetti multidisciplinari sviluppati tramite l’utilizzo di foto, video e installazioni. Al centro della sua ricerca c’è sempre la relazione con l’essere umano, in un lavoro di indagine e introspezione che sonda i vari aspetti della Donna e dell’Uomo.

Veniteci a trovare
il 17 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: