Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Salò o le 120 giornate di Sodoma - Pier Paolo Pasolini (1975)

La Mancha Ruvo Via Cattedrale 31, Ruvo di Puglia BA, Italia
Google+

Intorno alla metà degli anni ’70 Pasolini gira un film, Salò o le 120 giornate di Sodoma, e inizia un romanzo che non finirà mai di scrivere, Petrolio. Contemporaneamente scrive per giornali e periodici. Le ripetute incursioni nell’attualità sono occasione per una riflessione sulla società e sull’emergere di quello che sembra essere il “nuovo fascismo”: un fenomeno camaleontico capace di adattarsi ai contesti storici più diversi. Salò o le 120 giornate di Sodoma è una trasposizione ai tempi della Repubblica di Salò del romanzo Les Cent Vingt Journées de Sodome, scritto da Sade nel 1785.
Sedici rampolli di famiglie borghesi resistenti al regime fascista sono prelevati dalla polizia politica per diventare oggetto di un esperimento ideato e diretto da quattro rappresentanti delle quattro forme storiche di sovranità e di esercizio del potere.
Salò è un’opera sul “rapporto di potere con chi gli è sottoposto”, sulla relazione di scambio tra chi sta in alto e chi resta in basso. Il film è una vera e propria genealogia del potere fascista: quasi come se fosse sulle orme di Nietzsche, Pasolini suggerisce che per cogliere il significato dei poteri del presente bisogna ritornare a ritroso verso i poteri del passato, ipotizzando che le cose possano essere nate dal loro contrario.[Testo adattato da “Pier Paolo Pasolini – Il re è altrove: dal “fascismo archeologico” al “nuovo fascismo” di Alessandro Manna, in Action30: “L’uniforme e l’anima – Indagine sul vecchio e nuovo fascismo” (Bari, 2009)]Il film sarà introdotto dal collettivo Acion30.

Action30 è un gruppo di creativi e studiosi che indaga le nuove forme di razzismo e di fascismo usando gli anni ’30 del XX secolo come lente d’ingrandimento.
Non basta analizzare, interpretare, spiegare, di qui il desiderio di rinnovare quello che Michel Foucault definiva l’atteggiamento critico come un’ontologia dell’attualità: non una teoria o una dottrina, bensì una “vita filosofica” nella quale “la critica di quello che siamo è, al tempo stesso, analisi dei limiti che ci vengono posti e prova del loro superamento possibile”. Action30 ha all’attivo pubblicazioni, tra cui il libro “L’uniforme e l’anima. Indagine sul vecchio e nuovo fascismo” (Bari 2009), un cortometraggio in motion comic “Grande Brasserie Cyrano”; performances-dibattiti; mostre di tavole e fotografie e conferenze-spettacolo multimediali, tra cui la produzione italo-belga “Constellation 61”. Il collettivo ha inaugurato il numero 350 della rivista “aut aut” dal titolo “Nuovi Fascismi?”.


"Salò o le 120 giornate di Sodoma"
Pier Paolo Pasolini
Italia - 1975

Associazione Culturale "La Mancha"
Via Cattedrale 31, Ruvo di Puglia (BA)
Ingresso libero riservato ai soci ARCI.

Veniteci a trovare
il 23 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: