Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

La musica nel tempo di Pasqua. Un corale miniato del Cinquecento

Certosa e Museo Nazionale di San Martino Largo San Martino, 5, Napoli, Italia
Google+

Da domenica 13 aprile al 30 aprile 2014, sarà esposto per la prima volta, nella vecchia Sacrestia della chiesa della Certosa, detta anche Cappella di san Nicola. un prezioso corale miniato del Cinquecento. Nei giorni di sabato 19, domenica 20 e lunedì 21 aprile 2014, si terranno alle ore 11:30 e 16:30 visite illustrate nella chiesa della Certosa sulle rappresentazioni pasquali della Passione.

“Un convento è il regno del silenzio; non si anima che per il canto” (Emile Baumann, Les Chartreux, 1928).

Nella regola dell’Ordine certosino, l’elevazione spirituale si completa attraverso il canto e la liturgia al tempo prevalentemente cantata, senza accompagnamento strumentale, trovavano il luogo ideale nell’ambiente del coro della chiesa, valorizzato dalla perfetta acustica grazie alla cassa armonica ovale posta al di sotto.

Il prezioso volume, con legatura in cuoio e parti metalliche incise, fa parte di un nucleo di diciannove codici manoscritti su pergamena e miniati, databili tra il 1541 e il 1545, patrimonio superstite della ricca e antica biblioteca della Certosa poi trasferita alla Biblioteca Nazionale di Napoli e riflesso della committenza munifica del Priore del tempo, se si pensa alla qualità e al costo del lavoro.

La miniatura tabellare raffigura la scena di Gesù che esce dal tempio; la preziosa cornice racchiude su fondo rosso puntinato in oro, il disegno di pietre incise, dei ritratti degli Evangelisti e su fondo blu motivi fitomorfi, volute e un medaglione con profilo d’uomo. Il miniatore si dimostra aggiornato sulla lezione della coeva pittura napoletana intrisa di suggestioni dai maestri lombardi-romani ed iberici, ma soprattutto dell’opera di Giovan Filippo Criscuolo (Giovanna Cassese in Miniatura a Napoli dal ‘400 al ‘600)

Veniteci a trovare
il 20 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: