Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Dal "Segno" al " Gesto"

Conservatorio "Lorenzo Perosi" Campobasso Viale Principe di Piemonte, 2A, Campobasso, Italia
Google+

Dal "Segno" al " Gesto"

Il Segno e' quanto il compositore pone sulla carta .
Segno sono le note, come sono scritte, la loro disposizione ritmica.
Segno sono le legature, la dinamica
Segno sono le indicazioni di tempo, di agogica.
Segno e' ogni traccia codificata che il compositore pondera di mettere per iscritto, traduzione del suo pensiero come musicista e come essere umano.
Ogni segno implica una traduzione non generica, non casuale, ma corrispondente a precisi significati che varie tipologie di fonti aiutano a decodificare.
La traduzione del Segno porta al Suono. Il pianista per produrre il suono deve compiere un Gesto.
Ogni autore, periodo, repertorio e anche forma musicale implica un codice gestuale rinvenibile e ricostruibile , attraverso fonti e documenti .
La finalità degli incontri proposti e' quella di percorrere la formazione e
l' evoluzione dei due concetti ( Segno e Gesto ) sia attraverso composizioni ( o specifici movimenti ) indicative sia attraverso esecuzioni esemplificative proposte dagli studenti .
Per meglio focalizzare e poi raggiungere tali obiettivi, si propone l' articolazione in almeno 3 incontri, ogni incontro della durata complessiva di 12 ore ( suddivise in 6 ore per giorno)

* C.Ph. E. Bach : il segno del' Affetto
F.J.Haydn: la chiarezza del piccolo gesto
Mozart e Clementi: il gesto sul pianoforte e per il pianoforte

* L.van Beethoven: la ricerca del nuovo. ll segno e il gesto oltre le regole
( si prenderà in considerazione il confronto con la scuola di Hummel e la sintesi della scrittura Schubertiana ).
A conclusione di ogni incontro il relatore rilascerà materiale originale appositamente confezionato per i singoli partecipanti e due copie da depositarsi in biblioteca, per consultazione futura.

Veniteci a trovare
dal 12 al 13 maggio 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: