Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Festa di beltain

Agriturismo Zibramonda a Mantova, dove la magia è di casa Via Villa Garibaldi, 199 B, San Benedetto Po MN, Italia
Google+

era la festa della primavera, si celebrava solitamente su alture e colline, in luoghi più “vicini al cielo”.

Beltane era anche chiamata talvolta Cetsamhain che significa “opposta a Samhain”.

La parola “Beltaine” letteralmente significa “splendente” o “fuoco brillante”.

A Beltane il dio cornuto, impersonato talvolta da un “re d’estate” moriva, per poi rinascere, recuperando così il suo ruolo di consorte della dea e la fecondava (la Dea solitamente era rappresentata da una sacerdotessa), dando inizio alla propria rinascita.

Beltane preannunciava l’arrivo dell’ Estate vera e propria.

Si credeva che la rugiada del mattino di Beltane facesse fiorire la bellezza di una donna per tutto l’anno.

Alla Vigilia di Beltane i druidi preparavano due grandi falò con i nove legni sacri. Le greggi venivano ritualmente spinte fra i due fuochi, per purificarle e proteggerle per il resto dell’anno. I fuochi ovviamente simboleggiavano il ritorno della terra alla vita e alla fecondità .

I festeggiamenti includevano scherzi e divertimenti in giro per le campagne, balli intorno all’Albero di Maggio (tipo albero della cuccagna al quale venivano appesi cibi e altre chicche), ed era consuetudine, per gli innamorati, trascorrere la notte insieme nelle foreste. Moltissimi sono i cosiddetti figli di Beltane, nati proprio dai rapporti avuti in questa magica notte.

I giovani saltavano sopra il fuoco per propiziarsi la fortuna nella ricerca della sposa o dello sposo, i viaggiatori saltavano il fuoco per assicurarsi un viaggio sicuro e le donne incinte per assicurarsi un parto facile.

Si usava anche tagliare rami da un albero di Biancospino per decorare l’esterno delle case. Il Biancospino è l’albero della speranza, del piacere e della protezione. Il forte tabù che proibiva di tagliare rami di biancospino e di portarli in casa era annullato tradizionalmente alla Vigilia di maggio.

Beltane, e la sua controparte Samhain, dividevano l’anno nelle sue due stagioni primarie, Inverno ed Estate.

Veniteci a trovare
il 29 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: