Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Frossasco e' la nuova tappa del gusto

Frossasco TO, Italia
Google+

Sarà Frossasco, bellissimo borgo del barocco piemontese, il protagonista della terza tappa di Provincia Incantata, domenica 16 giugno 2013.

“Provincia Incantata” è il circuito ideato per far conoscere i borghi del Torinese ricchi di storia, sapienza, creatività e piccoli gioielli architettonici.

Le visite guidate animate alla scoperta di luoghi in cui la provincia “incanta”, per le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche - per la sapienza e lo spirito di accoglienza di chi vi è nato e vi lavora - sono proposte dall’associazione “Teatro e Società”.

Domenica 16 giugno il ritrovo è alle 15,30 davanti al Municipio di Frossasco, dove si trovano due bellissimi esempi di case medievali, una delle quali ispirò l’architetto D’Andrade per la realizzazione del Borgo Medievale al Valentino di Torino.

Il percorso alla scoperta delle eccellenze artistiche e architettoniche prosegue verso la chiesa di San Bernardino, progettata dall’architetto Buniva e significativo esempio di Barocco piemontese. Si visita poi la chiesa di San Donato, risalente al 1220, con il campanile (che però è cinquecentesco), un pregiato affresco dedicato a San Cristoforo ed il pulpito databile tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo.

A Frossasco non può mancare un viaggio nella memoria, grazie al Museo Regionale dell’Emigrazione “Piemontesi nel Mondo”, che rievoca le vicende, il patrimonio culturale ed il forte senso dell’identità delle comunità piemontesi all’estero.

La visita si conclude al Museo del Gusto, una realtà unica in Italia, che guida il visitatore in un viaggio alla scoperta delle tradizioni alimentari e del gusto contemporaneo, dei prodotti tipici e delle eccellenze gastronomiche del territorio. Il Museo e la Scuola di Cucina ospitata nello stesso edificio costituiscono l’ARGAL, “Centro di Valorizzazione del Prodotto Tipico” che ha l’obiettivo di promuovere i prodotti tradizionali del territorio: dal fungo al genepy, dal panettone ai formaggi, al pane.

Il percorso museale propone infine l’incontro con aziende, cascine ed agriturismi del territorio che, grazie al “Paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torino” ha potuto godere della vetrina promozionale garantita dalle Olimpiedi Imvernali del 2006.

La visita si conclude con un rinfresco a base di prodotti tipici locali, offerto ai visitatori dall’amministrazione comunale.

Veniteci a trovare
il 16 giugno 2013

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: