Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

L’Antica Corte delle Favole

Gambassi Terme FI, Italia
Google+

L’Antica Corte delle Favole: dall'11 maggio al 28 luglio 2013, l'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) ospita i dipinti di Antonio Saliola, tra eventi collaterali e menu da fiaba, nell'anno del Bicentenario Verdiano.

"Il nostro sogno è sempre stato quello di risistemare l’Antica Corte Pallavicina, che da bambini era al centro delle nostre fantasie, per poterla aprire al pubblico. Ci siamo riusciti. È sempre stato un posto di cultura a tutti i livelli e così deve rimanere? Sono passati 23 anni dal giorno in cui abbiamo deciso di acquistarla ed ora, nell’anno del Bicentenario Verdiano, siamo pronti ad aprire le porte ad un artista che è l’interprete ideale in pittura dello spirito poetico di questo luogo: Antonio Saliola.?Quando abbiamo visitato il suo studio, davanti ai suoi quadri abbiamo capito subito?che era giusto iniziare con lui questa nuova vita della Corte".

Probabilmente, le parole di Luciano e Massimo Spigaroli sono sufficienti a dare conto della grande sintonia che ha portato alla decisione di ospitare dall’11 Maggio al 28 Luglio 2013 nelle sale affrescate dell’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR), complesso trecentesco restaurato sulle rive del Po, “Favole a Corte”, mostra una quindicina di dipinti del pittore Antonio Saliola.

A queste parole, si aggiungono, comunque, i giardini e gli orti esoterici sospesi nel tempo e incantati, i grandi interni ricchi di misteriose biblioteche o profumate cucine e, infine, una fascinosa rielaborazione del mondo delle Fiabe con i suoi mille messaggi, che sono da sempre i temi prediletti dal maestro, in perfetta armonia con lo spirito della Corte. «Entriamo nelle stanze della Corte varcando i cancelli invisibili dell'Infanzia – sottolinea lo stesso Saliola - Ritroviamo i suoi tesori: fantasie, visioni, incanti. Sentiamo che l'Infanzia e la Favola non sono mondi che abbiamo perduto, ma pianeti nei quali continuiamo ad entrare. Apriti sesamo.

La Favola è la nostra bussola. In queste stanze di quadri e libri, in queste cucine di profumi e sapori sentiamo che niente è perduto definitivamente». L’esposizione si terrà nelle sale affrescate del castello, mentre nella Sala delle Botti – che accoglierà un dipinto di grandi dimensioni ispirato a “Cappuccetto Rosso” e riproduzioni dedicate ad altrettante Fiabe da “Alice nel Paese delle Meraviglie” a “Peter Pan” – sarà sviluppato il tema del Fantastico e saranno organizzate animazioni pensate per i bambini.

Dalla cantina alla cucina, Massimo Spigaroli, chef stellato, prendendo spunto dai dipinti di Saliola, creerà un Menu delle Fiabe, sulla cui copertina sarà riprodotto il “Trionfo di Babette”, in mostra nelle sale del Castello e ispirato al racconto di Karen Blixen che celebra il potere della cucina elevata ad

Veniteci a trovare
dal 11 maggio al 28 luglio 2013

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: