Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

SONATA PER RAGAZZA SOLA a Torino

Cap10100 Corso Moncalieri 18, Torino, Italia
Google+

24 APRILE 2014, ore 21.00
> SONATA PER RAGAZZA SOLA
Omaggio a Irène Némirowsky

Progetto di Federica Bern e Francesco Villano
con Federica Bern
scene Fiammetta Mandich
costumi Rachele Bartoli
luci Fulvio Melli
foto Manuela Giusto
grafica MP5
Regia di Francesco Villano

produzione In Balia Compagnia Instabile

Una ragazzina, scalza su un ponte sulla Senna, una sera qualsiasi al crepuscolo, medita se lasciarsi trascinare nelle acque buie del fiume o trovare la forza di combattere contro il suo nemico numero uno: sua madre. Suicidio o matricidio? In quell'attimo preciso in cui le
rivoluzioni dell'adolescenza irrompono con violenza, in cui si comincia a “pretendere” di vivere e di amare, Antoinette scatena la sua vendetta preventiva contro una madre
autoritaria, vanitosa e gaudente che le sa solo imporre tempi, regole e doveri.
Una donna sulla quarantina è sola nella sua stanza della toeletta. Anche lei si prepara ad una nuova vita, che forse avrà inizio proprio questa sera, quando aprirà le porte del suo lussuoso appartamento e avrà inizio la sua prima “soirée”. Allora tutti i fantasmi del passato si scioglieranno nell'esibizione della ricchezza acquisita, della sua intatta bellezza, freschezza e gioventù.
Un ricevimento in preparazione. Una grande "soirée". Due donne si preparano a parteciparvi. Due donne di carattere e di spirito opposti, unite inconsapevolmente dagli stessi desideri e fantasie e irrevocabilmente dallo stesso sangue: sono madre e figlia. Mai due persone potevano essere così lontane e mai potevano sfiorarsi così da vicino, senza saperlo. Le loro sono due età di passaggio; la figlia scalpita per liberarsi della sua divisa
da bambina e indossare finalmente il suo vestito nuovo da donna mentre la madre non vuole lasciare lo scettro della giovinezza e lotta contro il passare del tempo per dimostrare a se stessa e agli altri di essere ancora una donna desiderabile, sensuale e vitale. Quello che non ha previsto è l'attacco inconsapevole della figlia, che ha al suo arco vanta la freccia più velenosa contro la quale non valgono antidoti: una indubitabile freschezza,
una giovinezza trionfante.Tutte e due, vogliono vivere; tutte e due vogliono amare ed essere amate.
E' da questa vicinanza, totalmente inconsapevole che ha inizio la guerra al femminile per eccellenza: quella tra madre e figlia.
O per dirla con la Némirovsky:” Ho passato tutta la vita a combattere contro un sangue odioso, ma esso è dentro di me, scorre nelle mie vene...”.
Questo progetto è ispirato a “Il Ballo” e “ Jezabel” di Irène Nemirovsky, una delle voci più graffianti e acute del novecento, da qualche anno ritornata all'attenzione internazionale di pubblico e critica.

Biglietti in vendita presso Cap10100
interi € 12.00 _ ridotti (under 25, over 65, soci Cap, professionali, Circolo dei Lettori) €8.00
info e prenotazioni:
CAP10100, corso Moncalieri 18, Torino _ prenotazionicap10100@gmail.com
tel. 011 6603725

in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo

Veniteci a trovare
il 24 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: