Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Ches Smith and These Arches feat. Tim Berne @ DINAMO - Reggio Emilia

Dinamo viale Monte San Michele, 4, Reggio Emilia RE, Italia
Google+

Siamo Orgogliosi ed eccitati nel presentarvi il concerto di:

Ches Smith and These Arches feat. Tim Berne

Tim Berne - alto sax
Tony Malaby - tenor sax
Mary Halvorson - electric guitar and effects
Andrea Parkins - accordion and electronics
Ches Smith - drums and compositions

Ches Smith è il prototipo della nuova generazione di musicisti americani di ricerca, equidistanti dalle scuole, aperti a scoprire le possibilità espressive in diversi ambiti. Californiano di San Diego, è attratto da giovanissimo dalla scena punk e metal e matura attraverso gli insegnamenti di William Winant al Mills College di Oakland. Unisce l'abilità di percussionista all'intelligenza come compositore e ben presto arriva a guidare proprie formazioni. E' chiamato dal bassista Trevor Dunn nel Convulsant Trio, per un periodo è batterista con i Xiu Xiu e i Secret Chiefs. In seguito ha modo di collaborare con nomi quali Fred Frith, Wadada Leo Smith, John Tchicai. In questi anni recenti gravita nella scena di Brooklyn dove è valorizzato in particolare da Tim Berne e Marc Ribot, suonando stabilmente nei gruppi Los Totopos del primo e Ceramic Dog del secondo (entrambi già a Padova per Ostinati!). Suona anche nel trio di Mary Halvorson e nel quartetto di Darius Jones. Il suo quintetto “These Arches” si è messo in luce come tra i migliori dell'ultimo biennio, invitato da molti festival internazionali e apprezzato dalla critica per l'album “Finally Out Of My Hands”. Il suo progetto in “solo” si intitola “Congs For Brums”. Tim Berne è tra i veterani della scena avant di New York. Ha guidato decine di gruppi, collaborando con i migliori compositori e improvvisatori della scena mondiale. Ha esordito in Europa proprio per il Centro d'Arte, nel 1980. Autogestisce l'etichetta Screwgun, che pubblica la maggior parte del suo lavoro. Il suo ultimo disco, “Snakeoil”, è uscito per la ECM. Tony Malaby è un altro maestro del sassofono, molto attivo a New York dagli anni 90. Guida proprie formazioni e ha inciso, tra gli altri, con Charlie Haden, Fred Hersch, Mark Helias, Paul Motian. Mary Halvorson è tra le nuove protagoniste della chitarra elettrica. Allieva di Anthony Braxton, nei cui gruppi milita da anni, guida un trio e un quintetto, suona con Jessica Pavone, Weasel Walter e Peter Evans, Ingrid Laubrock, Tomas Fujiwara, The Thirteenth Assembly. Andrea Parkins è multistrumentista ma in particolare solista di fisarmonica. Attiva come performer anche in contesti elettronici, ha inciso album a suo nome e ha militato per anni nel trio di Ellery Eskelin con Jim Black. Ha collaborato, tra gli altri, con Nels Cline e Otomo Yoshihide.
_________________________________________
"A smartly unruly drummer active in devious art-rock and outsider jazz, Ches Smith works often enough in other people’s bands to seem the quintessential journeyman. His stealth proficiency as a bandleader lurches to the foreground on “Finally Out of My Hands” (Skirl). It’s the debut of These Arches, his texture-rich quartet with Tony Malaby on alto saxophone, Mary Halvorson on guitar and Andrea Parkins on accordion and organ. The group presents a volatile compound of attributes: deft and boomy, ragged and precise. And the album has proportionate doses of knockabout groove, scratchy free improvisation and chamber-esque restraint. This music is impetuous but a long way from careless." --Nate Chinen, The New York Times.

Review from all about jazz NYC
http://www.allaboutjazz.com/php/news.php?id=69946

Review from Freejazz Blog
http://freejazz-stef.blogspot.com/2011/01/ches-smith-these-arches-finally-out-of.html

DINAMO: Viale Monte San Michele n.4 - Reggio Emilia
http://www.associazionedinamo.com

Veniteci a trovare
il 27 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: