Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

RESISTENZA, nascita di una brigata Partigiana - di Graziano Ferrari

CostArena Via Azzo Gardino, 48, Bologna, Italia
Google+

Spettacolo sulla nascita della Brigata Stella Rossa Lupo di Vado

Regia e Sceneggiatura di
Graziano Ferrari

Cast
Raffaele Riccio
Mariagrazia Bazzicalupo
Armando Bonaldi
Rossella Rusi
Massimo Sciaretta
Maurizio Tonelli
Egidio Bellusci
Alida Piersanti
Alessandro Fanti
Giovanna Sabbatani

Luci
Paola Perrone


Presentazione dello spettacolo

Lo spettacolo segue i ricordi di un vecchio partigiano della zona di Monte Sole testimone della nascita della Brigata Partigiana Stella Rossa-Lupo e dell'eccidio di Marzabotto.

I suoi ricordi li comunica ad una giovane studentessa che sta scrivendo una tesi sulla nascita della brigata Stella Rossa.

I ricordi della grande storia nazionale sono evidenziati dai libri di storia citati nella tesi della studentessa, le ricadute locali sono evocate dalla testimonianza orale del vecchio

partigiano...il periodo storico preso in esame 25 luglio (caduta del fascismo) - 8 settembre (tutti a casa) 1943...dopo l'8 settembre si forma il Movimento Partigiano di Liberazione,

formalizzato nel CLN...Questo periodo storico, narrato sul doppio binario Nazionale/Locale...Roma/Bologna (Valle del Setta) condotto dai due protagonisti (Vecchio Partigiano -

Giovane Studentessa) e integrato da altri personaggi che nascono man mano che il racconto procede, si presenta sul palco con tre ambientazioni simbolicamente stigmatizzate

da due tavoli, alcune sedie, una radio e alcuni oggetti...le ambientazioni sono 1) la casa del vecchio partigiano che ospita la giovane studentessa dove le narrazioni generali

e particolari s'intrecciano, 2) l'osteria di un paese qualunque della zona appenninica bolognese dove vengono evocati episodi di storia locale, 3) uno studio radio dell'epoca

la famosa EIAR dove vengono annunciati i proclami nazionali ufficiali.

Il confronto generazionale fra il vecchio e la giovane dovrebbe produrre da un lato la raccomandazione da parte dell'ex-partigiano di non aspettare che la dittatura mostri

il suo lato più terribile per combatterla, le dittature vanno stroncate sul nascere quando cercano di comprarti, e caso mai si giustificano proprio per difendere ciò che vogliono

spazzare via...la democrazia, la libertà, la giustizia sociale, l'equità, la pace...

dall'altro lato, dalla parte della studentessa, la capacità d'imparare e riconoscere il lupo della dittatura sotto il mantello dell'agnello della democrazia, per poterla combattere

e stroncarla sul nascere...la giovane, la sua generazione, ha la sensazione che il "Tempo stringe"...

Fonti dello spettacolo: manuali di storia generale, LA STELLA ROSSA A MONTE SOLE e IL SOLE DI MONTE SOLE di Giampiero Lippi, un monologo di Franca Rame, l'eccidio di

Marzabotto dal ricordo della sorella del capo-brigata Lupo, ricordi personali dell'attore che interpreta il vecchio partigiano, Armando Bonaldi e scritture originali funzionali al

racconto.

Veniteci a trovare
dal 22 al 24 aprile 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: