Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Mostra d'arte Percezioni di Raimund Girke

Bologna, Italia
Google+

Raimund Girke - Percezioni 11 maggio - 30 giugno 2013: Studio G7 ha dedicato all'artista la mostra personale Raimund Girke nel 1990. La mostra d'arte contemporanea "Percezioni" si inserisce nel percorso di ricerca sulla pittura astratta che la galleria compie fin dai primi anni della sua attività e ospiterà lavori che testimoniano gran parte della produzione artistica di Raimund Girke con particolare riferimento agli anni '80.

La pittura di Girke si costituisce immediatamente come avanguardistica nell'arte europea a partire quasi da un decennio dopo la fine del secondo conflitto. Attraverso la sua ricerca infatti l'astrattismo informale si raffredda per spogliarsi gradualmente del tratto soggettivo che lo caratterizza.

L'arte di Girke si sposta quindi verso un'indagine più concreta, rivolta ad un versante analitico, incentrata sullo studio di fenomeni meramente fisici come la vibrazione luminosa, il ritmo e il movimento. Fin dal principio della sua attività si concentra sulla ricerca attorno al bianco, alle innumerevoli variazioni a cui può dare luogo. Uno studio che tiene in particolar conto il colore nel suo aspetto materiale: questo, più diluito e disteso in strati sottili infatti, si alterna a stesure più dense. Il bianco dialoga spesso con il grigio, l'ocra, e varie tonalità di azzurro, attraverso la sovrapposizione dei quali viene a crearsi una melodia cromatica che richiama la luce d'atmosfera.

L'arte di Girke si contraddistingue per la coerenza poetica e stilistica, si tratta tuttavia di un lavoro che se in gran parte resta legato alla pittura gestuale lascia indovinare, lungo il cammino, il confronto con alcune importanti tendenze sviluppatesi in Europa e Stati Uniti nella seconda metà del secolo scorso.

Girke comincia gli studi accademici nel '51 frequentando prima la Werkkunstschule di Hannover e successivamente la Staatliche Kunstakademie di Düsseldorf: un'istituzione piuttosto affermata e prestigiosa. Düsseldorf alla fine della seconda guerra si costituiva come città simbolo della rinascita culturale tedesca che tornava in dialogo con le istanze artistiche internazionali dopo le restrizioni naziste. Era animata dalla presenza di gallerie e artisti stranieri ed era ricettiva delle tendenze affermatesi negli Stati Uniti e negli altri paesi Europei tra la fine degli anni '40 e l'inizio del decennio seguente.  

È in questo contesto che matura la meditazione di Girke sull'astrattismo a partire dal quale elabora una pittura sintetica costituita da pochi colori, assolutamente priva di riferimenti figurativi in cui domina una struttura ad intreccio simile alla trama di una maglia. Il suo lavoro si evolve nel decennio seguente con un'ulteriore riduzione della scala cromatica che porta l'artista quasi al monocromo.

La nuova tecnica esecutiva accosta strati di col

Veniteci a trovare
dal 11 maggio al 30 giugno 2013

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: