Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Museo del Vetro di Murano

Murano
Google+

Al Museo del Vetro di Murano, dal 18 maggio al 29 settembre 2013  si può visitare una mostra, frutto di un lungo lavoro di ricerca dello studioso belga Marc Heiremans, grande esperto di storia del vetro muranese contemporaneo.

La mostra, promossa dalla Fondazione Musei Civici di Venezia al Museo del Vetro di Murano, racconta, attraverso circa 200 capolavori tra cui prototipi e pezzi rari, la storia di una delle eccellenze produttive del XX secolo: la Seguso Vetri d'Arte

Attraverso una carrellata di opere di straordinaria qualità viene focalizzata la vicenda di un'imprenditoria familiare, vera e propria "dinastia della lavorazione del vetro" (già citata in un documento del 1397), che ha contribuito in modo determinante allo sviluppo di quest'arte durante il Novecento

Le sorti e i percorsi personali della famiglia - come emerge anche dagli archivi della vetreria, studiati dal curatore e pubblicati a fine 2013 - s'intrecciano alle vicende più complesse di un comparto fondamentale dell'artigianato artistico italiano che è espressione della nostra creatività e abilità manuale nel mondo, alle azioni di valorizzazione attuate dai governi nazionali e regionali, alla situazione economica e politica che ha interessato l'Italia nel cosiddetto "secolo breve".  

La fucina di famiglia, in cui lavorarono Antonio Seguso e i figli Archimede ed Ernesto, insieme ad altro soci, diventa azienda nei primi anni '30 in un periodo di forte innovazione e grande progettualità manifatturiera.  

I decenni immediatamente precedenti avevano visto una situazione economica difficilissima per Murano: i maestri vetrai lavoravano per lo più conto terzi, le piccole vetrerie restavano chiuse per molti mesi e raramente contavano più di un forno. Il problema era soprattutto la distribuzione. Solo Salviati aveva un negozio a Venezia e molte delle fornaci e dei soffiatori producevano  direttamente per i grandi stabilimenti locali come lo stesso Salviati, Pauly, Buoncompagni.» in questo contesto che acquistano rilievo le prime azioni di valorizzazione e di promozione dell'artigianato italiano e della produzione vetraria muranese: dallíistituzione nel 1914 dell'Associazione per il lavoro e le piccole industrie - divenuta poi Istituto Veneto per il Lavoro - all'apertura a Milano nel '20 della Fiera campionaria, su ispirazione di quelle di Lipsia e Parigi; dalle attività dell'Ente Nazionale per l'Artigianato e le piccole industrie (e in seguito dellíIstituto Nazionale per il Commercio Estero) che dal 1930 organizza anche la partecipazione italiana alla fiera di Lipsia, includendo il vetro di Murano, fino all'inaugurazione della prima Fiera Nazionale dellíArtigianato a Firenze e di un padiglione "Venezia" alla Biennale Internazionale d'Arte del 1932, d

Veniteci a trovare
dal 18 maggio al 29 settembre 2013

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: